I mutui verdi sono delle soluzioni di finanziamento rivolte a tutti coloro che desiderano acquistare o ristrutturare casa, o effettuare degli interventi mirati al miglioramento energetico della propria abitazione. Le procedure di richiesta ed erogazione del mutuo saranno le stesse. L'unica novità riguarderà l'inserimento del "parametro energetico" nel modello creditizio, che andrà ad affiancare l'indicazione dei consumi energetici e del valore commerciale dell'immobile.

I mutui green saranno disponibili in Europa dal prossimo 14 giugno e faranno parte del progetto europeo Energy efficiency Mortgage Plan (EeMAP). Il centro del progetto riguarderà l'erogazione di mutui "green", secondo lo schema europeo, che sappiano incentivare l'acquisto o la ristrutturazione di immobili dall'alto profilo energetico.

Un'iniziativa mirata a ridurre i consumi energetici e l'impatto ambientale, che permetterà di raggiungere gli obiettivi stabiliti dalle politiche ambientali comunitarie del 2020 e del 2030.

Mutui verdi: quali saranno i vantaggi per i risparmiatori?

Queste nuove soluzioni di finanziamento porteranno dei benefici a tutti i soggetti coinvolti. Non solo ai risparmiatori, ma anche gli istituti di credito aderenti e all'intero settore immobiliare. I vantaggi per i richiedenti riguarderanno la possibilità di accedere a condizioni agevolate, come ad esempio un tasso più basso o un tasso variabile che scende progressivamente con l'avanzamento dei lavori di efficientamento energetico.

Da leggere: Rinegoziazione mutuo: cambiare rata senza costi

A questo andranno poi ad aggiungersi i vantaggi per la salute e il risparmio sui consumi energetici, con la netta riduzione dei consumi di luce e gas. Infatti, una casa ad elevato profilo energetico garantisce non solo consumi energetici più bassi, ma anche minori rischi di spreco e minori interventi di manutenzioni. Senza poi dimenticare l'aumento del valore commerciale dell'immobile ristrutturato.

Nelle ipotesi al momento al vaglio delle istituzioni ci sarebbe anche la possibilità di includere nelle agevolazioni anche gli interventi per ridurre il rischio antisismico.

Quali banche offrono queste soluzioni di finanziamento?

Nel corso della prossima estate scatterà un piano per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema, ma anche per definire gli standard valutativi e creditizi comuni per gli istituti bancari che proporranno i mutui green. Per velocizzare l'attuazione del processo, il RICS ha chiesto la creazione di una checklist di valutazione standardizzata che permetta alle banche di valutare il profilo di rischio di un mutuo in base anche al profilo energetico dell'immobile.