Comprare o ristrutturare un immobile anche in tempo di crisi non sono fattori necessariamente legati a un istituto di credito (prerogativa spesso imprescindibile) ma le possibilità di accendere mutui possono arrivare anche in forma di agevolazioni da parte dello stato.

Giovarsi degli aiuti pubblici, è una prassi poco consolidata da parte di chi si appresta ad acquistare un'abitazione ma facendo una breve panoramica, una consistente parte di facilitazioni arriva proprio da quella macchina statale, tanto spesso lontana dal cittadino. Le novità sono da ricercarsi negli sgravi fiscali e finanziamenti a tasso agevolato.

Tra i finanziamenti destinati al mercato degli immobili, ci sono quelli che arrivano dalle regioni, si tratta di una forma di mutui agevolati indirizzati a determinate categorie di richiedenti, che devono rispettare determinati requisiti:

1) Cittadinanza italiana

2) Non essere possessori di altri immobili

3) Possedere determinati requisiti reddituali

4) Residenza all'interno della regione

5) Destinazione dell'immobile a prima casa

Sono caratteristiche che variano da soggetto a soggetto, quindi è bene approfondirle recandosi negli uffici regionali di competenza o consultando le linee guida "Sulle Agevolazioni Prima Casa".

Ma non solo, nella normativa fiscale, la legge oltre a prevedere le suddette agevolazioni per chi usufruisce di questa forma di finanziamento, propone altre novità anche per chi vuole ristrutturare o costruire casa.

Si tratta di una detrazione vantaggiosa per il proprietario attraverso la riduzione dell'Irpef per l'acquisto o ristrutturazione dell'immobile, da detrarre in sede di dichiarazione dei redditi, e di un'aliquota ridotta sull'iva per i lavori eseguiti e sull'imposta di registro, oltre alle misure di riduzione delle imposte catastali.

Anche questi sono aspetti molto importanti, ed è bene consultarsi con gli enti preposti, facendosi seguire da un consulente specializzato.

Infine per quanto riguarda il finanziamento a tasso agevolato, oltre alla regione d'appartenenza, è bene consultarsi con le banche che propongono nello specifico i mutui prima casa, con un insieme di svariate soluzioni per il cliente, informarsi e leggere le schede tecniche messe a disposizione dagli istituti di credito, sono un buon punto di partenza.