Detrazione Irpef per spese di ristrutturazione edilizia aumentata dal 36 al 50% dal decreto sviluppo dello scorso anno, ma solo fino a giugno 2013. Poi tutto tornerà come prima.

Detrazione ristrutturazione edilizia

Ancora pochi mesi per poter usufruire dell'innalzamento della quota di detrazione Irpef per interventi riguardanti ristrutturazioni edilizie che con il decreto sviluppo 2012 passa dal 36 al 50%. Dal 1° gennaio 2012, la detrazione fiscale sulle ristrutturazioni edilizie non ha più scadenza, perciò rispetto agli anni passati non si deve attendere di continuo la proroga della detrazione in questione, visto che viene ufficialmente inserita nel Tuir dallo scorso anno.

Detrazione 36 o detrazione 50%?

Sempre lo scorso anno il decreto legge n. 83 del 22 giugno 2012 ha elevato, anche se per un limitato periodo di tempo, la misura della detrazione Irpef e il limite massimo di spesa ammessa al beneficio della detraibilità, dal 36 al 50%. Di conseguenza viene innalzato anche il limite di spesa per poter godee della detrazione per spese di ristrutturazione edilizia, da 48mila a 96.000 euro. Il tutto sempre fino alr 30 giugno 2013. Poi tutto tornerà come prima: detrazione 36 e limite di spesa di 48.000 euro. Così avremo che si potrà fruire della detrazione 50% per le spese sostenute dall'inizio del periodo d'imposta fino al 30 giugno 2013, per un ammontare massimo di 96.000 euro, tenendo conto, mentre si tornerà a godere della detrazione 36% per le spese sostenute dal 1° luglio 2013, per un ammontare massimo di 48.000 euro.