Niente più spostamento fisico per andare dal notaio, cercare una banca nuova, chiudere con quella vecchia. Grazie ad un protocollo d'intesa siglato a Roma tra ABI e Consiglio Nazionale del Notariato, è stato definitivamente stabilito il colloquio elettronico tra banche e notai per la portabilità del mutuo. È giunta a completamento l'analisi di fattibilità di una piattaforma elettronica che è in grado di mettere in contatto le banche che aderiscono all'iniziativa e la rete dei servizi del Consiglio Nazionale del Notariato.

Una delle prime applicazioni è "Mutui Connect" che consente di portare a termine un'operazione di portabilità in via telematica con un collegamento diretto tra banche, intermediari finanziari e notai. I soggetti coinvolti potranno collegarsi al proprio sistema di riferimento (per le banche la piattaforma ABI/Consorzio Cbi e per i notai piattaforma RUN/Notartel) scambiandosi informazioni in tutta sicurezza e con piena validità giuridica. "Mutui Connect" risponde ad un'effettiva esigenza di maggiore rapidità per quanto riguarda l'operazione di surroga.

Dopo che il cliente ha verificato sul mercato le migliori condizioni offerte dalle banche, abbia acquisito le relative proposte e la banca che subentra abbia valutato la fattibilità dell'operazione, "Mutui Connect" potrà trovare applicazione.

A giorni verrà anche resa pubblica la nomina di un organo collegiale ABI-CNN per fare un'attenta analisi del mercato della portabilità dei mutui e per pubblicare annualmente un report sull'attività.