Il mercato immobiliare è diversi anni che è in crisi e, quindi, per chi vuole cercare la propria indipendenza e vivere per conto proprio, comprare una casa è diventata una mission impossible..

Prima le Banche aiutavano chi stava per effettuare l'acquisto della vita, erogando mutui, magari non sempre convenienti, ma che coprivano quasi l'80% del valore dell'immobile, quindi, l'importo a carico dell'acquirente era abbastanza esiguo. Oggi i prezzi degli immobili sono scesi si, ma, le Banche non coprono più l'80%, ma al massimo un 30%, e allora la domanda nasce spontanea, come si fa ad investire nel mercato immobiliare?

Mi metto nei panni di una giovane coppia che vuole acquistare casa e non ha a disposizione l'intera cifra richiesta dal venditore, è scoraggiata e il più delle volte cambia idea e non acquista più, al massimo prende un appartamento in affitto, così diventa un circolo vizioso, loro non realizzano il sogno di avere una casa propria e il venditore rischia di rimanere con l'immobile invenduto per svariati mesi, se non anni.

Ultimamente, proprio a causa della crisi, sta prendendo piede una nuova forma di affitto/acquisto, ovvero, io che vorrei comprare ma non posso, stipulo un contratto di affitto della durata minima di 4 anni + 4 anni e alla scadenza di questo, il proprietario scalerà i miei 8 anni di affitto dal valore dell'immobile, così io potrò "permettermi" l'agognata casa, ma, il venditore starà in sospeso per almeno 8 anni. Questa soluzione ha i suoi pro e contro, come tutto del resto, ma potrebbe essere un buon suggerimento per chi vorrebbe ma non può.