Il settore delle assicurazioni mutui casa ha conosciuto solo di recente misuredi razionalizzazione e regolamentazione, grazie al lavoro dell'Isvap. L'ultimo intervento dell'Istituto riguarda le nuove norme sul conflitto di interessi delle banche nell'erogazione in contemporanea di mutui e polizze mutui.

Le società assicuratrici hanno ricevuto un documento intitolato "Indagine sulle polizze connesse a mutui e altri finanziamenti", in cui l'Isvap ha fornito loro 60 giorni di tempo per l'invio delle informazioni necessarie alle verifiche dell'effettiva applicazione delle regole.

La norma, approvata lo scorso aprile, prevede che le banche non possano simultaneamente vendere la polizza mutuo ed esserne beneficiarie. Per questo, al momento della sottoscrizione del finanziamento, sono obbligate a fornire al cliente anche dei preventivi di altre compagnie assicurative. Dal canto loro, le banche hanno chiesto una proroga nell'attuazione dell'obbligo per avere il tempo necessario ad adeguare le proposte commerciali.

Diverse associazioni dei consumatori hanno lamentato la scarsa adesione delle banche alla nuova legge. Tra i mutuatari, tra l'altro, la conoscenza delle nuove disposizioni è scarsissima. Adesso interviene l'Isvap, che analizzerà la documentazione inviata dagli operatori del settore e formalizzerà eventuali sanzioni. Sul lavoro dell'Istituto pesa però la spending review, che accorperà tra due mesi l'organo di vigilanza sulle assicurazioni con la Banca d'Italia.