In aiuto alle imprese in difficoltà, la Regione Lombardia ha confermato "la volontà di aderire alla nuova 'moratoria dei mutui, che prevede la sospensione dei debiti delle Pmi verso il sistema creditizio". Ad annunciare l'iniziativa è stato il vice presidente e assessore all'Industria e Artigianato di Regione Lombardia Andrea Gibelli, che ha affermato: "In un momento economicamente molto difficile, in cui anche le imprese sane lombarde faticano a mantenere i propri livelli di operatività, Regione Lombardia dimostra, ancora una volta, di sostenere concretamente il tessuto produttivo lombardo".

Gibelli ha spiegato che, davanti alle "oggettive difficoltà delle imprese lombarde nel reperire il capitale circolante necessario per la propria attività", la Giunta regionale ha deciso di approvare la delibera riguardante l'interruzione del rimborso e l'allungamento della durata dell'indebitamento delle imprese Lombarde.

Il successo delle iniziative precedenti, che hanno visto oltre 500 richieste di sospensione dei mutui e la continua richiesta di un rinnovo della moratoria, ha portato la Giunta a protendere per una decisione a favore delle imprese. La moratoria sui mutui, inoltre non è la sola iniziativa della Regione Lombardia che mira a favorire le pmi lombarde. Un'altra misura "importante e unica nel panorama italiano" è costituita dall'accordo che la Regione ha siglato con la Banca europea per gli investimenti (Bei), che prevede una dotazione finanziaria di 500 milioni di euro, per sostenere i finanziamenti alle Pmi.