La proposta di legge presentata ad Obama negli scorsi giorni dovrebbe permettere al governo di mettere in atto misure a protezione dei consumatori, soprattutto in relazione ai mutui complessi o rischiosi.

Vediamo alcuni punti della proposta. Le banche dovranno fare in modo di assicurare che i mutuatari abbiano la capacità per ripagare i mutui, questo implica che i consumatori dovranno fornire molta più documentazione sulla loro effettiva capacità di rimborso del debito. Un altro cambiamento avverrà nel campo delle perizie, già regolamentate subito dopo l'inizio della crisi dei mutui. Le banche pagheranno le società che effettuano perizie sulla base di un prezzo ragionevole e le nuove società di perizie dovranno tutte essere registrate come state agencies.

La proposta appare interessante per da punto di vista dei consumatori che verranno senza dubbio tutelati maggiormente. Le banche però dal canto loro, sostengono che queste misure renderanno i mutui casa, più cari di quello che già sono. Inoltre sostengono che i criteri in base ai quali vengono concessi i mutui non sono mai stati così severi come in questoi momento. Il rischio, al contrario, è che così facendo, diventino in pochi coloro i quali potranno permetersi di accendere un finanziamento.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.