Nei primi tre mesi del 2010 i mutui casa hanno avuto un netto aumento, risultato che va a consolidare i dati positivi dell'ultimo trimestre dello scorso anno. La Banca d'Italia aveva registrato una crescita a livello nazionale per i mutui casa per la prima volta dopo sei trimestre consecutivi negativi.

Per l'area centrale, di cui il Lazio costituisce l'85% (e la provincia di Roma a sua volta rappresenta l'88% della regione) la crescita dei mutui casa erogati rispetto al primo trimestre del 2009 è intorno al 30 per cento. Così il nuovo anno può ben considerarsi l'inizio di una ripresa del comparto dei mutui casa.

Le cause di una maggiore erogazione di mutui casa è da ricercare nella maggiore 'generosità' delle banche: una maggiore dinamicità della domanda e il ruolo fondamentale dei consumatori, le famiglie sono più fiduciose, pensano che il grosso della crisi sia alle spalle.

I 'nuovi' mutui casa hanno, inoltre, ridotto notevolmente gli spread e unito a tassi di interesse mai così bassi hanno stimolato la ripresa della domanda. Ulteriormente gli istituti bancari ora possono ricorrere, come strumento di autotutela, al "credit protection", un mix di polizze assicurative contro i rischi di insolvenza.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento