Le migliori banche per il tuo mutuo

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Come tovare la banca migliore per il tuo il mutuo

Il mutuo è un finanziamento erogato da una banca - tradizionale oppure on line – finalizzato all’acquisto, costruzione o ristrutturazione di un immobile. In Italia le banche che propongono una linea completa di mutui per la casa sono circa 800: un mercato competitivo che propone un’ampia gamma di mutui casa e numerose soluzioni adatte a profili differenti.

Il mutuo erogato dalla banca può avere diverse finalità: la costruzione di un nuovo immobile, la ristrutturazione di un edificio già acquistato, l’acquisto dell’abitazione ma anche l’ottenimento di liquidità aggiuntiva. Il mutuo casa permette di ottenere somme elevate, grazie ad un'ipoteca sull'immobile come garanzia, con la possibilità di restituire il denaro in un arco temporale compreso, in genere, tra i 5 e i 40 anni.

Le banche propongono anche forme di mutuo casa agevolato: in questo caso lo Stato o gli enti locali possono garantire condizioni vantaggiose allo scopo di favorire l’accesso alla proprietà immobiliare a determinate categorie di persone (giovani, lavoratori precari e così via). Tali opportunità, generalmente, sono riferite all’acquisto della prima casa. Le amministrazioni coinvolte contribuiscono in tal modo al rimborso del capitale, o di parte degli interessi previsti dal mutuo, riservando ai beneficiari del finanziamento una specifica categoria di mutui: i mutui agevolati.

Generalmente, il mutuo destinato all'acquisto della casa copre al massimo l'80% del valore di mercato dell'immobile oggetto di ipoteca. In alcuni casi, come per l'acquisto della prima casa, le banche, a fronte di ulteriori garanzie e maggiori interessi, finanziano fino al 100% dell'importo (si tratta di mutui al 100%).

Prima di stipulare un mutuo con la banca è bene valutare con estrema attenzione la durata del finanziamento: l'aumento della durata del piano di ammortamento è direttamente proporzionale alla diminuzione della rata mensile, perché il rimborso si distribuisce su un tempo più lungo, ma gli interessi da versare alla banca saranno maggiorati.

Il primo parametro di riferimento per chi valuta la scelta di un mutuo è il Taeg (Tasso Annuo Effettivo Globale), che indica il costo complessivo del finanziamento ipotecario, includendo il tasso di riferiemnto (Euribor per i mutui variabili, Eurirs per i mutui a tasso fisso), ma anche lo spread applicato dalla banca e tutte le spese accessorie collegate al mutuo erogato.

Prima di scegliere il mutuo è molto importante  effettuare un attento confronto dei mutui casa offerti da numerose banche: con l’aiuto del servizio di SuperMoney è possibile valutare le offerte di 40 istituti di credito è trovare il mutuo e la banca più adatti alle proprie specifiche esigenze.

Leggi tutti i commenti