Assicurazione Mutuo

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Assicurazione Mutuo Casa: la guida di SuperMoney

Quando richiedi un mutuo sono davvero tanti gli aspetti che devi considerare. Oltre alle voci di spesa, che non riguardano solo la semplice constatazione dei tassi d’interesse, dovrai anche valutare le spese derivanti dalla sottoscrizione di un'adeguata copertura assicurativa. Infatti, se stai per sottoscrivere un mutuo per l'acquisto prima casa, dovrai considerare anche la sottoscrizione di un contratto di assicurazione mutuo, che possa tutelare entrambe le parte - in questo caso te stesso e l'istituto di credito - da ogni evento che possa danneggiare l'immobile, o impedire la restituzione puntuale della somma ricevuta.

Le coperture assicurative per i contratti di mutuo si differenziano in formule obbligatorie e facoltative. Le prime sono contestuali alla sottoscrizione del contratto e coprono i danni riportati in seguito allo scoppio o incendio dell’immobile, per tutta la durata del contratto. Le seconde, quelle facoltative, consentono di tutelare entrambe le parti, ma solo nel caso in cui si presentino alcune di questa eventualità: la perdita del lavoro, decesso dell'intestatario del contratto, e tutte quelle situazioni che potrebbero impedirti di rimborsare il prestito secondo le modalità e le tempistiche previste dal piano di ammortamento.

Sapere come funzionano le assicurazioni sul mutuo, e quali sono i vantaggi e i costi previsti, ti consentirà non solo di comprendere le logiche del mercato creditizio, ma anche di gestire al meglio il tuo finanziamento, e metterti al riparo da eventuali imprevisti. In questa guida troverai tutte le informazioni utili per tutelare i tuoi interessi di risparmiatore e per compiere delle scelte più consapevoli, in grado di soddisfare le tue vere esigenze.

 

 

Cosa copre l’assicurazione scoppio e incendio?

La prima cosa da chiarire è che l’unica tipologia di assicurazione mutuo obbligatoria è quella che copre i danni riportati dall’immobile in seguito a: incendi, fumo, deflagrazioni causate da fughe di gas, fulmini e corto circuiti. L’assicurazione mutuo scoppio o incendio copre interamente il costo dei danni riportati dall’immobile e dagli oggetti presenti al suo interno in seguito al manifestarsi di uno di questi eventi. La sottoscrizione della polizza avviene contestualmente all’accensione del mutuo e in alcuni casi anche prima. Ci sono addirittura istituti di credito che erogano la cifra richiesta solo in seguito alla sottoscrizione di questa polizza.

Considerando l’entità dei possibili danni, potrai facilmente immaginare che il premio assicurativo previsto da queste polizze è molto elevato, quindi tale da garantire l’intera ricostruzione dell’immobile e da coprire il valore dei beni presenti al suo interno, compresa la possibilità di estinguere il debito verso la banca. Anche se questa polizza è obbligatoria, ricorda che potrai scegliere una compagnia assicurativa diversa rispetto a quella convenzionata con l’istituto di credito scelto. L’Ivass, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, ha infatti stabilito che ogni risparmiatore ha la facoltà di scegliere liberamente la compagnia di assicurazione in grado di offrire le migliori condizioni.

Tutte le altre soluzioni assicurative per il mutuo sono da considerarsi facoltative, quindi potrai decidere se sottoscriverle o meno in base alle tue esigenze e alla tua disponibilità economica. Ricorda che l’attivazione di ogni polizza ti richiederà il pagamento di altri costi aggiuntivi, che andranno a sommarsi all’importo della rata. Prima di attivarle valuta con attenzione i vantaggi e i costi previsti.

Torna su

 

Quanto costa l'assicurazione mutuo obbligatoria?

Come dicevamo, l’assicurazione mutuo casa è l’unica polizza obbligatoria per legge che dovrai sottoscrivere ancor prima dell’erogazione della cifra richiesta. Il costo della polizza assicurativa viene calcolato in base al parametro ISC, ovvero l’Indice Sintetico di Costo detto anche TAEG, che sta per Tasso Annuo Effettivo Globale, e rappresenta il tasso di interesse di un'operazione di finanziamento.

Il costo del premio assicurativo viene calcolato in base al valore di costruzione dell’immobile. Bisogna però precisare che alcune volte per il calcolo del premio viene anche effettuato sulla base valore commerciale della casa, generalmente più alto rispetto a quello di costruzione. Il quest’ultimo caso l’importo del premio sarà più elevato. In fase di sottoscrizione del contratto è importante verificare anche il valore dei massimali stabiliti, in quanto non tutti gli Istituti bancari concedono un rimborso pari al valore dei danni avuti, ma si fanno carico solo di una somma massima risarcibile, adottando appunto un tetto massimo.

Generalmente il costo di una polizza assicurativa casa incendio e scoppio non è elevato, considerando soprattutto che spesso viene applicato alla rata del mutuo. Ricorda che non sarai obbligato a sottoscrivere la polizza con l’istituto bancario che hai scelto per il mutuo, sebbene tutte le banche sono convenzionate con delle compagnie assicurative che si occupano proprio di questo. Prima di accettare potrai quindi rivolgerti ad altre compagnie e valutare le proposte.

Torna su

 

Come si paga il premio assicurativo?

Potrai pagare il premio dell’assicurazione, in due modi: versando l’intera quota in un’unica soluzione, al momento della sottoscrizione del contratto; oppure spalmando l’importo sulle rate del mutuo. Se deciderai di rateizzare, il costo dell’assicurazione mutuo obbligatoria oscillerà tra i 30 e i 50 euro mensili. Nella maggior parte dei casi è preferibile pagare all’inizio l’intero premio assicurativo: in questo modo potrai eviterà di pagare gli interessi sulla rateizzazione del premio stesso.

In questi casi, un altro modo per tutelarsi, potrebbe essere quello di calcolare la rata mutuo preventivamente, in modo da valutare come varia l’importo a seconda della copertura assicurativa scelta. In questo modo potrai essere davvero certo di scegliere la formula più vantaggiosa.

Torna su

 

Quali sono le assicurazioni facoltative sul mutuo?

Oltre all’assicurazione obbligatoria scoppio e incendio, potrai decidere di ampliare la copertura del tuo mutuo con la sottoscrizione delle assicurazioni facoltative: la polizza rischio vita e la polizza perdita del lavoro. Potrai decidere liberamente se sottoscrivere queste polizze, anche se - in alcuni casi specifici - sarà lo stesso istituto di credito a consigliarle, proprio per garantirsi maggiori possibilità di rimborso della cifra erogata.

In entrambi i casi sarà proprio intervento della compagnia assicurativa a garantire il pagamento puntuale delle rate del mutuo. Le polizze facoltative prevedono un premio più elevato rispetto a quelle previste dall’assicurazione obbligatoria. Restano invece invariate le modalità di pagamento: infatti potrai pagare le polizze in un’unica soluzione o attraverso piccole quote che andranno a sommarsi all’importo della rata del mutuo.

 

L’assicurazione mutuo rischio impiego

Potrai sottoscrivere l’assicurazione per rischio impiego se possiedi un contratto di lavoro precario o diverso da uno a tempo indeterminato, o semplicemente se desideri tutelarti da questo rischio. Infatti, in caso di perdita del lavoro sarà proprio la compagnia assicurativa a garantire il pagamento delle rate, ma solo un periodo di tempo limitato, mediamente di 6-12 mesi, considerato sufficientemente ampio per trovare un nuovo impiego. In caso di mutui cointestati, questa la polizza assicurativa coprirà solo il 50% del valore del mutuo, lasciando all’altro intestatario in possesso di un lavoro, l’obbligo di continuare a pagare la sua parte di mutuo.

Ricorda che potrai scegliere la formula assicurativa proposta dalla tua banca o da un’altra compagnia assicurativa, che in questo caso dovrai cercare tu. Trattandosi di una copertura assicurativa facoltativa dovrai considerare un importo più elevato rispetto a quella per scoppio incendio. In merito alle modalità di pagamento, potrai decidere se versare la somma il premio assicurativo in un’unica soluzione, o dilazionarlo sulle rate del mutuo.

  

L’assicurazione mutuo rischio vita

Le polizze vita prevedono il pagamento del piano di rimborso del mutuo in caso di decesso o grave infermità dell’intestatario del contratto. In caso di morte dell’intestatario del contratto, sarà garantito l’intervento della copertura assicurativa che pagherà ai familiari del defunto la cifra prevista, da usare per estinguere il mutuo stesso. Se però il mutuo è cointestato, la polizza coprirà soltanto il 50% del valore del mutuo. 

I costi di queste polizze possono variare molto; in ogni caso il mutuatario ha sempre la facoltà di scegliere una compagnia di assicurazione diversa da quella convenzionata con la banca. Le polizze facoltative prevedono un premio più elevato rispetto a quelle previste dall’assicurazione obbligatoria. Resta invece invariate le modalità di pagamento: infatti potrai pagare le polizze in un’unica soluzione o attraverso piccole quote che andranno a sommarsi all’importo della rata del mutuo.

Torna su

 

Cosa succede in caso di surroga?

Se le condizioni previste dal tuo contratto mutuo non dovessero sembrarti più così convenienti come al momento di sottoscrizione, potrai richiedere la surroga. Ma cosa succede alla tua copertura assicurativa in caso di surroga del mutuo? In questi casi potrai trasferire presso il nuovo istituto di credito anche l'assicurazione mutuo casa, effettuando la sola variazione del vincolo di beneficio della nuova polizza, che non sarà più la vecchia banca, ma la nuova.

In alternativa potrai anche valutare di estinguere la prima polizza mutuo casa sottoscritta, avendo diritto alla restituzione della parte di premio già versata e relativa al periodo residuo del piano di ammortamento del mutuo. In ogni caso, tutte le tipologie di assicurazioni mutuo casa hanno il solo obiettivo di tutelare il soggetto mutuatario e l'ente erogatore del mutuo nella restituzione del capitale, nei casi estremi di decesso o perdita dell'impiego.

Torna su

 

Cosa succede in caso di estinzione anticipata del mutuo?

Se decidi di richiedere l’estinzione anticipata del mutuo, ovvero prima della data prevista dal piano di rimborso, ricorda che la banca dovrà restituirti il premio assicurativo residuo non goduto in base al piano di ammortamento. Verrà applicata la stessa procedura anche in caso di rinegoziazione del mutuo. In questo caso potrai utilizzare la cifra che ti verrà restituita per sottoscrivere un contratto per la nuova assicurazione prevista all’accensione del nuovo mutuo.

Secondo una sentenza n.35 del 26 maggio 2010, l’ex ISVAP – l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo – diventato dal 2013 l’IVASS, ha obbligato tutte le compagnie assicurative a modificare i loro contratti, inserendo sia l’obbligo di rimborso per il soggetto assicurato sia l’abolizione dell’obbligo di mantenimento della polizza. Grazie a questo provvedimento tutti i contratti delle polizze assicurative riportano la possibilità di recedere dalla polizza in caso di surroga, estinzione o accollo.

Torna su

Mutui: le nostre guide

Leggi tutti i commenti