Anche per il 2018 sarà possibile accendere un mutuo per l'acquisto della prima casa beneficiando delle agevolazioni fiscali previste dal Fondo di Garanzia Statale Mutui. Si tratta di una misura di sostegno riservata non solo alle giovani coppie e alle famiglie monogenitoriali, ma anche ai giovani single - under 35 - in possesso di un contratto di lavoro atipico.

Si potrà accedere al Fondo di Garanzia Mutui 2018 non solo in caso di acquisto della prima abitazione ubicata in Italia, ma anche nel caso in cui si intendessero eseguire dei lavori di ristrutturazione o degli interventi mirati all'accrescimento dell'efficienza energetica di immobili adibiti ad abitazione principale.

Da leggere: Quali sono le spese notarili per l'acquisto casa?

Quali sono le agevolazioni fiscali per i giovani sigle under 35?

 

Il Fondo di Garanzia Statale Mutui consente di ottenere un finanziamento per l'acquisto della prima casa adibita ad abitazione principale, avvalendosi di garanzie statali per metà dell'importo richiesto che non potrà però superare i 250.000 euro. Per accedervi è necessario non possedere altre proprietà immobiliari ad uso abitativo, ad eccezione di quelle acquisite per successione mortis causa, o in comunione con altri successori, e in uso gratuito a genitori o fratelli.

Anche l'immobile dovrà possedere dei precisi requisiti: non potrà rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9, possedere caratteristiche di lusso e avere una superficie superiore ai 95 metri quadrati. Per il 2018 il Fondo di Garanzia prevede una dotazione finanziaria di circa 650 milioni di euro che potrà aumentare grazie agli interventi delle Regioni e degli Enti Pubblici.

Come presentare la richiesta per il Fondo di Garanzia Mutui?

 

Grazie al Fondo di Garanzia è possibile ottenere un finanziamento con un tasso di interesse inferiore al TEGM, Tasso Effettivo Globale Medio, che si rinnova ogni trimestre e viene comunicato dal MEF, il Ministero dell'Economia e delle Finanze. Per richiederlo è necessario che la banca o la società finanziaria interpellata abbia aderito al Protocollo di intesa sottoscritto l'8 ottobre 2014 tra Ministero dell'Economia e delle Finanze e l'Abi. l'Associazione bancaria italiana.

Le banche non potranno richiedere garanzie aggiuntive oltre a quello fornite dal Fondo e dall'ipoteca sull'immobile oggetto del finanziamento. Per farne richiesta occorre completare l'apposita domanda disponibile presso gli istituti di credito aderenti, allegando tutta la documentazione richiesta, che sarà poi inviata online al Gestore del Fondo per la Casa. L'esito della richiesta sarà comunicato entro 3 giorni in caso di rifiuto per esaurimento delle risorse, entro 15 giorni in caso di accettazione. In quest'ultimo caso il mutuo sarà erogato entro 30 giorni lavorativi.

In presenza di più domande pervenute contemporaneamente, il Gestore del Fondo attribuirà priorità ai finanziamenti erogati a:

  • Giovani coppie under 35;
  • Nuclei familiari mono-genitoriali con figli minori a carico;
  • Giovani under 35 titolari di un contratto di lavoro atipico;
  • Conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari.

Tutti gli istituti di credito si riservano comunque la possibilità di esaminare, ed eventualmente rifiutare, le richieste dei risparmiatori in caso di mancato possesso dei requisiti previsti.

Le altre agevolazioni dell'ultima Legge di Bilancio

 

Le nuove agevolazioni in vigore da quest'anno fanno riferimento alla Legge di Bilancio per il 2018. Questa ha infatti introdotto alcune novità che potrebbero esserti d'aiuto nell'acquisto della tua prima casa da giovane single, che oltre al sopracitato Fondo Garanzia Statale Mutui conta anche diverse opzioni per coloro che desiderano ristrutturare una vecchia abitazione appena acquistata, ottenendo diverse agevolazioni a riguardo.

Tra queste ritroviamo l'Ecobonus che ti permette di ottenere delle detrazioni fiscali qualora decidessi di avviare una riqualifica energetica della tua abitazione. O, ancora, il cosiddetto Sismabonus per ottenere agevolazioni fiscali in vista della messa in sicurezza della tua abitazione in linea con la normativa vigente anti-sisma.