Tra i numerosi soggetti autorizzati all'erogazione di finanziamenti per acquisto o ristrutturazione casa, oggi vorremo parlarti di BancoPosta e, nello specifico, delle offerte mutui di Poste Italiane.

Se anche tu stai pensando di comprare (o ristrutturare) casa e necessiti di una liquidità aggiuntiva per realizzare il tuo progetto, in questo articolo ti aiuteremo a calcolare la rata del mutuo per un ipotetico capitale richiedibile alle Poste, oltre ad illustrarti tutte le caratteristiche di questi prodotti creditizi.

In particolare, prenderemo in analisi le 4 tipologie di finanziamenti di BancoPosta: il mutuo prima casa Poste Italiane, quello per ristrutturazione, la surroga e la rinegoziazione del mutuo con Poste Italiane.

Offerte mutui Poste Italiane: acquisto e ristrutturazione casa

Come dicevamo, tra le offerte mutui di Poste Italiane troviamo quelle destinate all'acquisto o alla ristrutturazione della propria abitazione. Ovvero Mutuo BancoPosta Acquisto e Mutuo BancoPosta Ristrutturazione.

Entrambi sono richiedibili a tasso fisso, variabile o misto (rivedibile a 2, 5 e 10 anni) e prevedono un piano di ammortamento minimo di 10 anni e massimo di 30 anni. L'iscrizione ipotecaria è effettuata per un valore pari al 150 % dell'importo del finanziamento e non è prevista alcuna commissione per l'estinzione anticipata del mutuo.

Se sei intenzionato al mutuo per acquisto casa, il finanziamento ti permette di richiedere fino all'80 % del valore dell'immobile.

DA LEGGERE: Offerte mutui on line: le soluzioni di Intesa Sanpaolo

Surroga e sostituzione mutuo BancoPosta

Se invece hai già acceso un finanziamento e desideri richiedere la surroga del mutuo potrai sottoscrivere Mutuo BancoPosta Surroga. Questa ti permette di trasferire il mutuo stipulato presso un altro istituto di credito richiedendo un importo pari al debito residuo del mutuo originario e comunque non inferiore a 50.000 euro e sempre nei limiti dell'80% del valore dell'immobile.

L'unica clausola è che il mutuo abbia un'anzianità precedente di 12 mesi. Inoltre, come stabilito dalla normativa vigente in materia di portabilità dei mutui, l'operazione non richiede alcun costo. Come nel caso dei finanziamenti precedenti di BancoPosta, anche questo prevede una durata di estinzione del debito compresa tra i 10 e i 30 anni.

Un'alternativa alla portabilità del mutuo è poi quella della sostituzione del mutuo che con BancoPosta è possibile nella formula sostituzione + ristrutturazione o sostituzione + liquidità. A differenza della surroga del mutuo, la sostituzione prevede l'estinzione e la chiusura del mutuo precedente tramite un nuovo finanziamento ottenuto, in questo caso, da BancoPosta. Proprio perché questo meccanismo prevede l'accensione di un nuovo finanziamento, si tratta di un'operazione che prevede delle spese legali e di perizia, tutte a carico del richiedente.

Nello specifico, Mutuo BancoPosta Sostituzione + Ristrutturazione è adatto a coloro che desiderano trasferire un finanziamento precedentemente stipulato con un'altra banca e ottenere una liquidità aggiuntiva rispetto al debito residuo da destinare al finanziamento delle spese di ristrutturazione dell'abitazione.

In questo caso l'importo minimo finanziabile è di 15.000 euro e la quota richiedibile non può superare il 40 % del valore commerciale dell'immobile mentre l'importo complessivo deve rientrare nel limite dell'80 % dell'LTV dell'immobile.

Mutuo BancoPosta Sostituzione + Liquidità ti permette sempre di trasferire il tuo finanziamento sottoscritto in precedenza presso un altro istituto bancario e di ottenere una liquidità aggiuntiva rispetto al debito residuo del mutuo precedente.

Come inviare la richiesta?

Sottoscrivere un Mutuo BancoPosta è davvero semplice. Come prima cosa dovrai cercare l'ufficio postale più vicino a casa tua, fra le numerose sedi dislocate su tutto il territorio italiano, oppure fissare un appuntamento con un consulente di Poste Italiane chiamando il Servizio Clienti al numero verde di Poste Italiane 800.00.33.22.

Ti ricordiamo inoltre che tutti i finanziamenti BancoPosta sono rivolti ai cittadini italiani e stranieri residenti in Italia. Per questi ultimi, se non facenti parte dell'UE, è richiesto un periodo minimo di residenza in Italia di almeno 3 anni ed il domicilio presso lo stesso indirizzo da almeno 2 anni. I richiedenti dovranno inoltre avere un'età compresa tra i 18 e i 75 anni.

Per inoltrare la tua richiesta di finanziamento sarà necessario fornire tutta la documentazione necessaria, che prevede:

· i dati personali dell'intestatario del contratto;

· i documenti che attestano la situazione finanziaria e la presenza di una fonte di reddito;

· la documentazione relativa all'immobile da acquistare o ristrutturare.

In caso di surroga, la copia dell'atto del mutuo precedente e il conteggio estintivo della banca precedente.

Simulazione mutuo Poste Italiane

Fatta chiarezza sulle offerte mutui di Poste Italiane, ti riportiamo di seguito i costi e le specifiche di alcuni esempi di finanziamenti BancoPosta. Per un mutuo a tasso fisso per acquisto prima casa o per ristrutturazione di 100.000 euro con una durata di 20 anni avresti:

  • una rata mensile di 530,55 euro
  • 300 euro di spese di istruttoria
  • 390 euro di spese di perizia
  • 250 euro per l'imposta sostitutiva
  • un importo totale dovuto di 127.332 euro

Infine, di seguito ti riportiamo le caratteristiche di un ipotetico mutuo a tasso fisso per surroga di 100.000 euro con una durata di 20 anni:

  • rata mensile di 552,75 euro
  • importo totale dovuto di 132,660 euro.