Mutui 100% Prima Casa

Confronta i mutui delle migliori banche e richiedi on line il migliore

Inserisci i dati

Scopri il risparmio

Oppure contattaci al seguente numero:
02 365 718 53
Lun-Ven  9-13 / 14-18

Come ottenere un mutuo al 100%

Scopri cosa pensa la community:
Mutui 100%: scopri tutte le info | SuperMoney 5,00 su 5 in base a 1 valutazioni. 1 recensioni.
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Il mutuo 100% è una particolare soluzione di finanziamento che consente di ottenere la liquidità necessaria per finanziare l’intero valore commerciale dell’immobile che si intende acquistare. Per accedere a questa tipologia di mutuo è necessario non solo possedere alcuni specifici requisiti e dimostrare di avere una situazione creditizia affidabile, ma anche fornire all’istituto di credito che eroga il finanziamento delle ulteriori garanzie.

Infatti, oltre all’iscrizione di un’ipoteca sull’immobile che si intende acquistare, per accedere alla liquidità potrebbe essere richiesta anche l’apertura di una fidejussione. Quest’ulteriore garanzia andrà a coprire quella parte di finanziamento - circa il 20% - che va oltre il limite massimo erogato normalmente dalle banche, pari all’80% del valore dell’immobile.

I mutui 100% sono una soluzione creditizia formulata per offrire ai giovani risparmiatori - in genere under 35 - maggiori possibilità di acquistare la prima casa. Anche in questo caso la banca valuterà la capacità creditizia dei richiedenti e la stabilità lavorativa, per essere certi che questi siano in grado di pagare le rate di rimborso previste dal finanziamento.

 

 

Come richiedere un mutuo al 100 per cento?

Offrendo la possibilità di ottenere la liquidità necessaria per coprire l’intero valore dell’immobile, prima di sottoscrivere un contratto per un mutuo al 100% è necessario calcolare l’importo della rata. In questo modo è possibile verificare la sostenibilità della rata in base al reddito percepito.

La regola adottata in genere dalle banche prevede che l’importo della rata non superi un terzo del reddito mensile. Per richiedere un mutuo a copertura totale occorre seguire le stesse procedure previste per l’erogazione delle altre tipologie di mutuo, quelle a copertura parziale.

L'unico aspetto che distingue realmente il mutuo 100% dalle altre tipologie di finanziamento è la copertura totale dell'importo, che corrisponde però ad un supplemento dei costi per il richiedente e, soprattutto, ad un aumento delle garanzie che lo stesso deve obbligatoriamente fornire alla banca. Un ulteriore differenza riguarderà la durata del piano di rimborso, che potrà raggiungere anche i 30 anni.

 

Torna su

 

Finanziamenti al 100%: quali sono i requisiti richiesti?

Trattandosi di una soluzione di finanziamento particolarmente rischiosa, prima di erogare la somma richiesta la banca effettuerà tutti i controlli necessari per verificare che la situazione lavorativa e creditizia del richiedente siano stabili. Nella maggior parte dei casi con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e delle entrate finanziarie stabili, le probabilità di riuscire ad ottenere un mutuo per l’acquisto della prima casa potrebbero aumentare.

In secondo luogo, l’istituto di credito provvederà ad indagare nel passato creditizio del richiedente per accertarsi che non ci siano segnalazioni al CRIF come cattivo pagatore, avvenute in seguito a ritardi o mancati pagamenti delle rate di finanziamenti richiesti in passato.

Oltre ad aver iscritto l’ipoteca sull’immobile oggetto del mutuo, la banca richiederà anche la sottoscrizione della polizza assicurativa fideiussoria, una specifica assicurazione che la Banca d’Italia ha imposto agli istituti di credito per erogare questo tipo di mutuo (delibera CICR del 22/04/1995) e che copre, appunto, la parte eccedente l’80% del valore dell’immobile.

Di conseguenza, in mancanza della polizza fideiussoria nessuna banca potrà superare l’80% del valore dell’immobile ipotecato. Sarà inoltre la banca a decidere se i costi della polizza che potranno essere corrisposti interamente al momento della stipula, oppure in un secondo momento.

Al momento l’offerta di mutui a copertura totale è abbastanza variegata, sebbene si tratti di una soluzione rivolta agli under 35 che intendono acquistare la prima abitazione. I risparmiatori appartenenti ad una fascia di età superiore o che desiderano richiedere un mutuo per acquistare una seconda casa, dovranno invece optare per delle soluzioni di finanziamento a copertura parziale, scegliendo tra le varie proposte quella più vicina alle proprie esigenze.

Torna su

 

Fondo di Garanzia Mutui prima casa 2018: quali sono le ultime novità?

Per agevolare tutti i giovani risparmiatori che desiderano acquistare, ristrutturare o migliorare il livello energetico di un’abitazione, lo Stato ha rinnovato anche per il 2018 il Fondo di Garanzia mutui prima casa. Grazie a questa misura di sostegno è possibile fornire alla banca delle ulteriori garanzie per ottenere un mutuo ipotecario per l’acquisto della prima casa. La garanzia offerta dal Fondo è concessa nella misura massima del 50% della quota capitale per un massimo di 250 mila euro.

Torna su

 

Quali banche erogano mutui al 100%?

I mutui al 100% sono disponibili con tassi di interesse fissi e variabili. Nel primo caso, si ha la certezza di una rata costante per l'intera durata del mutuo e la sicurezza di non subire improvvisi rialzi del tasso. Al contrario, i mutui con tasso variabile permettono di godere di un risparmio nell’immediato, ma sono più soggetti a possibili fluttuazioni del mercato finanziario, che potrebbero provocare anche un sensibile aumento della rata del mutuo.

Tra gli istituti di credito che ti permettono di accendere un mutuo a copertura totale per acquisto prima casa troviamo, Intesa Sanpaolo, Unicredit, BCC - Banca di Credito Cooperativo e Crédit Agricole. Ricordiamo che l’erogazione della somma richiesta sarà sempre soggetta alla valutazione della situazione finanziaria del singolo richiedente.

 

  • Mutuo Domus di Intesa Sanpaolo permette di ottenere fino al 100 per cento del valore dell’immobile da acquistare. Per gli under 35 e opti per un finanziamento a tasso fisso, potrai inoltre optare per un piano di ammortamento di maggiore durata.
  • Unicredit propone il Mutuo Valori Italia Giovani, pensato per ottenere un finanziamento a copertura totale. Questa soluzione è rivolta ai risparmiatori con meno di 40 anni, iscritti al Fondo di Garanzia e per richieste non superiori ai 250.000 euro.
  • BCC - Banca di Credito Cooperativo – propone Mutuo 100% Casa che consente di ottenere un massimo di 120.000 euro per finanziare l’acquisto della prima abitazione, da restituire con un piano di rimborso della durata di 30 anni. I risparmiatori potranno scegliere tra la formula a tasso fisso e quella a tasso variabile.
  • Crédit Agricole offre la formula Mutuo Adesso che consente di finanziare interamente l’acquisto fino al 100% del valore dell’immobile grazie al Fondo di Garanzia.

 

Torna su

 

Vantaggi e svantaggi del mutuo al 100%

I mutui al 100% costituiscono una buona soluzione soprattutto per la maggior parte dei giovani che non dispongono della liquidità sufficiente per anticipare l’intero costo della proprietà da acquistare. Il grande vantaggio di questi prodotti creditizi è infatti quello di farsi finanziare dalla banca il cento per cento del valore della proprietà e quindi quello di non dover versare alcuna somma in anticipo.

Il mutuo 100 per cento ha però anche i suoi svantaggi. Rappresenta infatti una forma di finanziamento particolarmente difficile da ottenere, se non in seguito alla presentazione di validi titoli di garanzia. Inoltre. Trattandosi di un’operazione particolarmente rischiosa per l’istituto di credito, quest’ultimo cercherà di tutelarsi applicando un tasso d’interesse - fisso  o variabile - più alto.

Torna su

Leggi tutti i commenti


Sarebbe giusto al 100% il mutuo sarebbe per dare più possibilità alle persone a comprare casa e investire i propri soldi nella casa
06-nov-2015
Il tuo voto5