I mutui cento sono delle particolari tipologie di contratto che consentono di ricevere dalla banca l'importo necessario a coprire l'intero valore dell'immobile. In gergo finanziario si parla di mutui che hanno un loan to value (LTV) pari al 100%. Ti ricordiamo che il Loan To Value è dato dal rapporto tra la somma di denaro concessa dalla banca e il valore dell'immobile che si intende acquistare con la somma ottenuta attraverso mutuo.

Con questa particolare tipologia di finanziamento non è necessario possedere una liquidità da versare al momento della sottoscrizione del contratto, come invece avviene per le altre tipologie di  mutui che consentono invece di finanziare fino ad un massimo dell'80%. Proprio perché considerati eccessivamente rischiosi, non tutte le banche hanno deciso di includere nella loro offerta i mutui 100.

Da leggere: Mutuo negato: cosa fare in caso di rifiuto?

Come ottenere un mutuo 100?

I mutui 100% rappresentano un'opportunità per i giovani risparmiatori - di solito under 40 - che desiderano acquistare la prima abitazione, ma non dispongono di una liquidità tale da versare come anticipo alla banca. Per richiedere questa particolare tipologia di mutui prima casa occorre possedere alcuni requisiti utili a dimostrare all'istituto di credito la propria capacità di risparmio, intesa come sicurezza di restituire la somma di denaro secondo le tempistiche previste dal piano di ammortamento.

Per questa ragione il possesso di un contratto di lavoro a tempo indeterminato rappresenta una condizione imprescindibile. Le probabilità ovviamente aumentano in caso di richieste avanzate da nuclei familiari con doppio reddito. Oltre a valutare la solvibilità, in fase di valutazione delle richieste le banche concentrano la loro attenzione anche sulla situazione patrimoniale.

Per tutte queste ragioni l'erogazione di un mutuo 100 prevederà la sottoscrizione di una polizza fideiussoria che vada a coprire proprio quel 20% di capitale erogato rispetto all'80% previsto dalle altre formule e l'applicazione di tassi di interesse più elevati, da un minimo del +0,20% fino a un massimo del +0,50%, rispetto alle altre formule di finanziamento a copertura parziale.

Quali banche concedono i mutui 100 nel 2017?

Data l'elevata rischiosità, i mutui 100 sono proposti solo da alcuni istituti di credito. Tra le soluzioni proposte al momento dal mercato, segnaliamo:

Unicredit, con Mutuo Valore Italia, che consente di finanziare fino al 100% del valore dell'immobile, a patto che non superi i 250.000euro. Questa formula è riservata a chi ha meno di 40 anni.

Intesa Sanpaolo, con Mutuo Domus offerta Superflash, rivolta esclusivamente agli under 35 anni. Tra i vantaggi proposti anche la possibilità di scegliere tra tasso fisso e variabile, anche nel corso del finanziamento.