Se non pagate il mutuo, le banche possono recuperare velocemente le garanzie sul credito. Come? Diventando proprietarie della vostra casa. A metterlo nero su bianco è una normativa europea che sta per diventare legge. Si tratta dell'articolo 28 del testo approvato a Bruxelles secondo cui il trasferimento della garanzia reale o dei ricavi della vendita della stessa garanzia, o ancora la restituzione della garanzia reale possono bastare a rimborsare il credito.

Se quindi avete intenzione di chiedere un mutuo e non riuscirete a restituire tutte le rate, potete sopperire al vostro inadempimento con l'immobile che state acquistando. Se volete acquistare la vostra prima casa vi ricordiamo di richiedere un mutuo prima casa che è molto vantaggioso per voi giovani in quanto va a coprire l'80 del valore dell'immobile che intendete acquistare.

Mutui non pagati, i dettagli della normativa

Nel dettaglio, in commissione Finanze alla Camera è stata presentata la bozza del decreto legislativo che ingloba la direttiva dell'Unione Europea numero 17 dell'anno 2014.

DA LEGGERE: Come sospendere la rata del mutuo?

In pratica, secondo quanto stabilito dal provvedimento comunitario che è stato emanato a tutela dei consumatori, nel momento in cui ci si senta impossibilitati a restituire del rate del mutuo richiesto alla finanziaria o all'istituto bancario per l'acquisto di un bene che viene posto a garanzia, il diretto interessato può trasferire il bene in questione al suo creditore, cioè alla finanziaria o all'istituto bancario. In questo modo, il soggetto che ha richiesto il mutuo potrà recuperare l'eccedenza tra il prezzo della vendita e il totale delle rate ancora da restituire.

La bozza del decreto inoltre stabilisce che le parti coinvolte possono accordarsi in sede contrattuale sul trasferimento del bene in caso di impossibilità a restituire tutte le rate del finanziamento. In questo modo la restituzione o il trasferimento del bene implica l'estinzione del debito. La nuova normativa inizierà ad avere valore dal 21 marzo in poi.

Il divieto del patto commissorio sui mutui non rimborsati

Secondo quando dettato dall'articolo 2744 del codice civile, sussiste il divieto del patto commissorio.

Il divieto del patto commissorio implica che nel caso in cui dovessen sussistere un'impossibilità a restituire il finanziamento, il bene oggetto della garanzia non può diventare di proprietà dell'istituto bancario o della finanziaria o dell'intermediario coinvolto.