Tra le varie offerte di mutuo esistenti sul mercato, il 2016 ha portato una novità che riguarda i mutui ipotecari INPS, quelli destinati ai lavoratori o ai pensionati pubblici.
Infatti, da qualche giorno è online il servizio che simula il piano di ammortamento dei mutui ipotecari INPS. Lo strumento, pensato per aiutare i lavoratori e i pensionati che vogliono richiedere un mutuo ipotecario all'Istituto di Previdenza Sociale (INPS), consente quindi di calcolare in anticipo il piano di ammortamento e le rate a cui andranno incontro una volta stipulato il contratto stesso.

Come funziona la simulazione del piano di ammortamento dei mutui ipotecari INPS

Dal sito internet dell'Istituto si accede a un form in cui si devono indicare alcuni dati che permettono la simulazione del piano di ammortamento. Quali sono questi dati?

  • l'importo che si vuole richiedere;

  • la tipologia di tasso (fisso o variabile);

  • la durata del mutuo.

Una volta terminata questa operazione, verrà automaticamente calcolato l'importo della rata e verrà presentato il dettaglio del piano di ammortamento, recante le informazioni dei valori relativi agli interessi e alla quota capitale suddivisi semestre per semestre. Questo nuovo servizio è accessibile a tutti coloro che vogliono e possono richiedere un mutuo ipotecario INPS, ed è un servizio che non richiede né autenticazione né Pin.

Mutui ipotecari INPS: a chi sono rivolti e come si richiedono?

Come tutte le tipologie di mutuo agevolato per dipendenti o ex-dipendenti INPS, anche i mutui ipotecari INPS sono destinati a chi, al momento della presentazione della domanda, possiede un contratto di lavoro a tempo indeterminato o è un pensionato iscritto alla "Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali", con anzianità di iscrizione non inferiore a un anno.

Quali sono i tempi per richiedere il mutuo ipotecario INPS? La richiesta, con annessa documentazione specifica, deve essere inviata in formato digitale dall'1 al 10 gennaio, maggio e settembre di ogni anno.

Quali caratteristiche devono avere i richiedenti? Per beneficiare dei mutui agevolati erogati dall'Istituto di Previdenza, è necessario che l'iscritto o i componenti del nucleo familiare non siano proprietari di abitazioni sul territorio nazionale, salvo i casi ammessi nel Regolamento presente sul sito dell'INPS.

I mutui erogati sono rimborsabili in rate semestrali e la durata è di 10, 15, 20, 25 o 30 anni, oppure di soli 15 anni se il richiedente ha già compiuto 65 anni.