Un parametro da tenere in considerazione quando si calcola la rata del mutuo o quando si confrontano le offerte delle varie banche, è sicuramente lo spread; per questo potrebbe essere conveniente scegliere mutui fissi a spread promozionali.
Ma cos'è lo spread e perché influenza la nostra scelta del mutuo?
Tecnicamente si tratta del ricarico che ogni banca decide di aggiungere al tasso di base quale proprio ricavo. In maniera più chiara: la banca compra il prodotto (il denaro) a un prezzo definito (tasso di scambio interbancario) e lo rivende alla sua clientela ricaricato di un margine di guadagno (spread).

Perché quindi potrebbe convenire optare per mutui fissi a spread promozionali? Considerando la situazione favorevole degli indici di riferimento su cui si basano i finanziamenti, è importante valutare promozioni attivate sullo spread.

DA LEGGERE: Mutuo a tasso variabile super conveniente con l'Euribor a -0,1%

L'offerta di Unicredit per i mutui fissi a spread promozionali

La promozione di Unicredit per i mutui fissi a spread promozionali si chiama Valore Italia, perché punta al valore del mercato Italiano e ai suoi clienti: uno spread del 2,50% sui mutui fino al 60% del valore dell'immobile e un importo massimo concedibile pari al triplo del proprio reddito.
A questo spread bisogna aggiungere l'Euribor 3 mesi o il tasso BCE nel caso si voglia un mutuo a tasso variabile, oppure l'Eurirs 5-10-15-20 anni se invece si desidera un mutuo a tasso fisso che poi, al termine del primo periodo di alcune attualità stabilite, diviene a tasso variabile.
Per concludere, Mutuo Valore Italia di Unicredit è ottenibile solo da chi risiede in Italia da almeno dodici anni ed ha un'anzianità lavorativa di almeno 10.

L'offerta di Deutsche Bank per i mutui fissi a spread promozionali

Deutsche Bank ha prolungato fino al 31 ottobre 2015 la propria offerta sui mutui fissi a spread promozionali: lo spread applicato è dell'1,50% per le richieste di mutuo a tasso fisso su base Eurirs (ma anche variabile su base Euribor 3 mesi), per le cifre che rientrano nella quota limite del 60% del valore di acquisto dell'immobile.
La proposta è finalizzata all'acquisto di prima o seconda casa e, l'importo minimo del finanziamento, è 50.000 euro. Nel caso di superamento della quota limite lo spread promozionale sarà all'1,80%.

Tra i molti mutui fissi a spread promozionali presenti sul mercato, quello di Deutsche Bank, oltre all'azzeramento delle spese ricorrenti e alla riduzione dei costi accessori, offre la gratuità della polizza obbligatoria incendio e scoppio che resta a carico della banca. Per chi avesse ancora dubbi nella scelta tra il tasso fisso e il tasso variabile Deutsche Bank ha previsto una terza opzione: tasso misto, spread promozionali, e possibilità di cambiare idea rispetto alla scelta iniziale ogni due, cinque o dieci anni.

L'offerta di CheBanca! per i mutui fissi a spread promozionali

CheBanca! propone, invece, uno spread a partire dall'1,30% sui mutui a tasso fisso base Eurirs, se la richiesta non supera il 50% del valore dell'abitazione.
Per le richieste di mutui fissi a spread promozionali pervenute entro il 30 settembre 2015 (per mutui da stipulare entro il 30 novembre), finalizzate all'acquisto di prima o seconda casa (con durata inferiore ai 25 anni), si applica uno spread dell'1,70% .

Questo spread promozionale può ricevere una riduzione dello 0,40% se il valore Loan to Value, quello che indica il rapporto fra il mutuo richiesto e il valore dell'immobile, è inferiore o uguale al 50%. Lo sconto sullo spread è dello 0,20% per LTV fino al 60%, dello 0,10% per LTV minore o uguale al 70% e lo stesso sconto è applicabile ai mutui di durata superiore, partendo da uno spread dell'1,75%.