SuperMoney
02 3657 1853

Da rete fissa
800 032424

Da rete mobile
02 3657 1853

Lun-Ven • 9-13/15-19

10€

Scopri il mutuo per te: subito 10€ di cinema CHILI

IN COLLABORAZIONE CON

TI REGALIAMO IL CINEMA

Sei interessato a ricevere un buono di 50€ di Chilli TV?

Mutui: erogazioni al +55% nei primi quattro mesi del 2015

-

Il nuovo rapporto Abi sull’erogazione dei mutui evidenzia la ripresa del settore. L’analisi su un campione di 78 banche

Guarda le immagini

Mutui: erogazioni al +55% tra gennaio e aprile Mutui: erogazioni al +55% tra gennaio e aprile

Mutui casa sulla cresta dell'onda. L'andamento della domanda espressa dal settore dei finanziamenti per l'acquisto di beni immobili sta registrando segnali di ripresa sempre più marcati, per una crescita di settore che sta diventando inarrestabile. La molteplicità di prodotti bancari, tassi d'interesse vantaggiosi, strumenti digitali che assistono i cittadini come i portali di settore attraverso cui informarsi sulla surroga e suoi suoi vantaggi stanno restituendo linfa vitale a un mercato che, nel corso degli anni più bui della crisi, ha accusato le perdite più importanti.

Erogazione mutui: oltre 11 miliardi in quattro mesi

Le banche hanno ricominciato ad aprire i rubinetti, i consumatori bussano con maggior vigore alle porte degli istituti. Sul web, in pochi clic, è possibile porre Barclays e i suoi servizi a confronto con quelli di Cariparma, IBL e delle altre compagnie. Il mercato è tornato frizzante e ricco di nuove opportunità, anche se i volumi raggiunti nel periodo pre-crisi restano una chimera.

LEGGI ANCHE: I mutui salgono del 70%, ma le banche rifiutano i giovani

Secondo quanto mostrato dall'ultima indagine Abi sull'erogazione di mutui sulla casa, nel primo quadrimestre del 2015 (gennaio-aprile), il credito concesso dagli istituti ha segnato un rappresentativo +55% in relazione allo stesso periodo del 2014. Tra gennaio ed aprile di quest'anno, le banche hanno concesso mutui per 11,345 miliardi di euro, contro i 7,309 miliardi stimati nel primo quadrimestre 2014.

Un campione di 78 banche

L'indagine Abi si è basata su un campione di 78 istituti di credito, rappresentativi di circa l'80% del mercato totale dei crediti. La ricerca ha messo in luce come il trend positivo del settore assuma volumi ancora più significativi se confrontato ai valori degli anni precedenti. nel 2013, infatti, le erogazioni totali nel primo quadrimestre erano state pari solo a 5,777 miliardi di euro. Nel 2012, considerando lo stesso intervallo di tempo, sono stati erogati mutui per 6,771 miliardi.

Cresce il tasso fisso

I mutui a tasso fisso si confermano quelli più ambiti dai consumatori e sono stati scelti dal 63,3% dei richiedenti. Cresce però la richiesta di finanziamenti a tasso fisso, che nel primo quadrimestre dell'anno in corso hanno assorbito oltre il 40% delle nuove erogazioni, mentre nel 2014 essi avevano rappresentato appena il 16% della domanda totale.

La crescita del settore in Italia segue un trend che da diversi mesi riconquista segmenti di mercato e torna ad esprimere volumi significativi. I dati di Abi seguono a quelli pubblicati da Crif pochi settimane prima, che mostravano come, a fronte di una crescita della domanda pari al 70% nel mese di aprile, ben il 60% degli under 34 non aveva avuto la possibilità di accedere al credito. Segno che , sebbene la direzione del mercato sia quella giusta, siamo ancora lontani dal poter parlare di superamento della crisi.

TAG tasso mutui , mutuo casa , erogazione mutui

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento


Vuoi rimanere sempre aggiornato?