Non solo immobiliare, le ragioni per le quali privati e imprese scelgono di affidarsi al credito delle banche possono essere le più disparate. Che si tratti di acquistare casa o effettuare un investimento per la propria azienda, ciò che conta è effettuare una scelta quanto più consapevole e mirata possibile. Al fine di stabilire con serenità quale sia il finanziamento più vantaggioso ed adeguato alle proprie specifiche necessità è possibile mettere i mutui delle principali banche a confronto, così da trovare una valida soluzione in pochi minuti.

Le componenti più rilevanti di cui tener conto al momento della scelta sono l'importo delle rate, i tassi di interesse e le voci di costo e gestione presenti all'interno del contratto relativo all'offerta di credito. Una volta definiti questi criteri sarà semplice decidere se scegliere un Mutuo Arancio di ING Direct piuttosto che di altri grandi istituti di credito o intermediari finanziari.

Dopo la notizia dello scorso ottobre delle agevolazioni per le giovani coppie e lavoratori con contratto atipico di usufruire del Fondo di Solidarietà per i mutui prima casa, il Governo in accordo con l'organismo di diritto pubblico, l'Istituto per il Credito Sportivo erogherà 75 milioni di euro al fine di finanziare mutui a tasso zero per il progetto "1000 Cantieri per lo Sport".

Nel dettaglio, si intende incentivare ed agevolare la ristrutturazione manutenzione o costruzione di impianti sportivi tra cui 500 impianti sportivi di base e 500 destinati ad impianti collocati all'interno di istituti scolastici. In base a diversi parametri adottati, i 500 interventi nelle scuole saranno così ripartiti tra le varie Regioni: Lombardia 72, Campania 64, Sicilia 51, Lazio 45, Puglia 41, Veneto 37, Emilia Romagna 34, Piemonte 30, Toscana 28, Calabria 19, Sardegna 13, Marche 12, Liguria 10, Abruzzo 10, Trentino Alto Adige 9, Friuli Venezia Giulia 8, Umbria 7, Basilicata 6, Valle d'Aosta 2 e Molise 2.

Saranno concessi dunque mutui a tasso zero della durata di 15 anni di importo massimo pari a 150 mila euro. Qualora in cui l'ente beneficiario necessiti di una somma di denaro superiore, alla somma eccedente saranno applicate condizioni differenti.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport Graziano Delrio si è detto molto soddisfatto delle nuove disposizioni, si tratta infatti di misure determinanti al fine di incrementare i servizi al cittadino con delle possibili ricadute positive anche sul piano dell'occupazione. Il progetto entrerà nel vivo entro fine novembre.