Le banche, non rilasciando i cordoni della borsa e impetendo a famiglie e imprese di ottenere i mutui richiesti, appaiono sempre come i grandi cattivi della crisi economica; per quanto ci possa essere in questo un fondo di verità, ci sono anche istituti di credito disposti non solo a fornire ai propri clienti gli strumenti migliori per trovare il mutuo casa più vantaggioso ma anche a scendere in campo nei momenti di reale difficoltà della popolazione.

Forse confrontando le offerte di Cariparma, Barclays, Mutuo Arancio, ecc. con quelle di Banca dell'Adriatico, questo secondo istituto si troverebbe in difetto, proponendo magari tassi più elevati delle concorrenti. Tuttavia, in questo caso, chi ha sottoscritto un mutuo con Banca dell'Adriatico si è trovato di gran lunga avvantaggiato rispetto ai mutuatari degli altri istituti di credito.

Banca dell'Adriatico, infatti, ha annunciato una moratoria di un anno su mutui e finanziamenti in corso, oltre allo stanziamento di un primo plafond di 30 milioni di euro per finanziamenti a condizioni agevolate per le famiglie e le imprese marchigiane che sono state flagellate dal pesantissimo maltempo dei giorno scorsi.

Le famiglie colpite potranno sospendere per 12 mesi il pagamento delle rate dei mutui ipotecari sugli immobili danneggiati dall'alluvione, mentre le imprese godranno di una moratoria di 12 mesi sui finanziamenti a medio-lungo termine. Il fondo specifico, invece, è messo a disposizione di chi avrà bisogno di un prestito o di un mutuo per ricomprare beni, ma anche macchinari industriali, danneggiati dalla recente alluvione.

In questo modo le imprese e le famiglie che hanno subito gravi danni potranno usufruire di condizioni agevolate e riprendersi nel più breve tempo possibile. Questi mutui e prestiti agevolati non solo lo saranno per quello che riguarda le condizioni economiche ma anche per l'iter preferenziale e semplificato che li caratterizzerà. Dopo il primo plafond da 30 milioni di euro, comunque, Banca dell'Adriatico ha già annunciato la volontà di stanziare nuovi fondi.

«Vogliamo essere da subito e velocemente al fianco delle famiglie, degli imprenditori ed in particolare degli agricoltori, - ha affermato Roberto Dal Mas, Direttore Generale di Banca dell'Adriatico -, sostenendoli finanziariamente in questo momento particolare e dando un contributo operativo per affrontare le attuali difficoltà».