Per scegliere il mutuo più conveniente e adatto alle nostre entrate ed esigenze di bilancio familiare può essere utile utilizzare un comparatore gratuito di offerte sul web che ci aiuti a confrontare le molte proposte presenti sul mercato come quelle di Cariparma.

Se avete già sottoscritto un mutuo ma le condizioni non vi sembrano le migliori potete sempre richiedere la surroga del mutuo e, magari, approfittare della promozione, valida fino al 30 aprile 2014, proposta da Cariparma. Per chi non lo sapesse la surroga del mutuo è il trasferimento, in genere concesso dal sistema bancario una sola volta nella vita, del mutuo da un istituto di credito a un altro.

L'offerta, denominata "Gran Mutuo Casa Semplice", sarà valida per i mutui deliberati entro il 30 aprile 2014 e stipulati entro il 30 settembre 2014. La proposta prevede un tasso fisso del 2,50% per i primi 24 mesi con un Taeg del 5,054%.

Il foglio informativa rivela che il taeg citato si riferisce a un mutuo di 100 mila euro per una durata di 15 anni, che presenterà appunto un tasso iniziale pari al 2,50% per i primi 24 mesi, mentre dal venticinquesimo mese passerà a un tasso fisso del 5,55%.

L'elemento particolare dell'offerta dei Cariparma è l'inclusione nel contratto di mutuo di un elettrodomestico SMEG, che il mutuatario potrà scegliere tra frigorifero, lavastoviglie,
piano cottura o lavatrice per inaugurare la nuova casa.

Se il tasso può sembrare molto invitante è opportuno però valutare attentamente sia se effettivamente il tasso che scatterà dopo 24 mesi risulta essere conveniente come quello offerto in promozione sia se non esistano sul mercato altre soluzioni migliori.

Prima di effettuare il confronto, magari con l'utilizzo di un comparatore di mutui sul web, vi consigliamo comunque di raccogliere ampie informazioni su come calcolare la rata del mutuo: non basta infatti trovare un tasso basso ma è necessario che la quota da restituire periodicamente alla banca non sia troppo onerosa per le nostre finanze.

Attenzione, come sempre quando il consumatore si trova di fronte a prodotti di credito così onerosi, ad accettare in prima battuta un'assicurazione sul mutuo; è necessario stipularla ma nessuna banca ci può obbligare a sottoscrivere un'assicurazione con la compagnia assicurativa con cui l'istituto di credito è associato.