Sempre più famiglie tentano di trovare un mutuo vantaggioso che li possa agevolare nel pagamento delle rate per l'acquisto della casa, ma non sempre questo accade per via dei prezzi che diventano un limite difficile da superare. Molti allora, si rivolgono al web alla ricerca del miglior mutuo online.

Che si tratti di una banca tradizionale o di una online, o che si tratti di banca Cariparma o di Barclays, lo scopo finale di ogni consumatore è quello di spendere il meno possibile, o quantomeno, ottimizzare ed essere agevolato nella restituzione di un prestito così impegnativo.

E a proposito, come va il mercato immobiliare? A fornirci una panoramica completa e dettagliata dell'andamento del mercato delle case, è Bankitalia che in una delle sue ultime indagini ha scoperto come ci siano segnali positivi e negativi allo stesso tempo.

Nello specifico, infatti, nel quarto trimestre del 2013 si è riscontrato qualche segnale positivo ma il contesto di sviluppo rimane comunque molto pallido. La difficoltà e il limite maggiore, sono stati riscontrati infatti, nella differenza tra i prezzi dell'offerta e quelli della domanda che, come si legge dal rapporto è "la principale causa di cessazione dei mandati a vendere".

A breve termine quindi, le migliorie al mercato ci sono.

Se si guarda un po' più nello specifico, infatti, la percentuale di agenti immobiliari che hanno venduto (almeno) una casa è del 65,8% e nella maggior parte dei casi "si è trattato della vendita di abitazioni preesistenti".

Sono aumentate anche le dinamiche dei mandati per gli agenti immobiliari sulla vendita delle abitazioni, in quanto il saldo esistente tra le variazioni degli incarichi a vendere evasi è rimasto fermo al 30%, contro un aumento al 20,6% dei nuovi mandati.

La cessazione degli incarichi vede le sue motivazioni dell'assenza di richieste per l'acquisto di immobili forse dovuta al fatto che i potenziali acquirenti considerano troppo alti i prezzi degli immobili proposti.

Per quanto riguarda i mutui, invece, rimane al 45,8 la percentuale di agenzie che ha visto come causa delle cessazioni dei mandati, la difficoltà che hanno le persone a ottenere un mutuo per l'acquisto della casa.

In media, comunque, il margine di sconto sulle vendite è al 16% ed è rimasto stabile. Si è riconfermato anche il tempo che intercorre tra il mandato e la vendita che è pari ai 9 mesi circa.

Inoltre, dall'indagine Bankitalia è emerso che nel 2013 è aumentata la percentuale degli acquisti effettuati con un mutuo ipotecario.