Quando si chiede un mutuo in genere si hanno in mente grandi progetti , ma spesso le risorse monetarie non sono altrettanto grandi ed è bene imparare a capire quale sia la scelta migliore per le esigenze che si hanno. Un consiglio efficace in questi casi è quello di fare qualche ricerca per trovare mutui online vantaggiosi tra quelli proposti dalle banche.

Perché vi parliamo di mutui online? Quasi totalmente assimilabili ai mutui concessi dalle banche "fisiche", presentano forti vantaggi in termini di costo per l'abbattimento delle spese per intermediari fisici, presentando quindi tassi vantaggiosi e costi inferiori. Se non si è molto avvezzi a questa tipologia di mutuo, si può approfittare dell'opportunità data dai portali di confronto online come SuperMoney, che consentono ad esempio di comparare i prodotti di Mutuo Arancio con quelli delle altre banche in rete e scoprire la soluzione migliore al momento.

Innanzitutto un mutuo online può essere chiesto per vari motivi: ad esempio si vuol ristrutturare casa affinché possa rispondere ai criteri di efficienza energetica, o ancora semplicemente si vuol acquistare la prima casa, ancora per la portabilità del mutuo da un altro istituto di credito (surroga).

Come si è già accennato, stipulare un mutuo online non è un procedimento molto diverso dall'accensione di uno in una banca "fisica": a cambiare sono la velocità delle procedure, la maggiore economicità data dall'assenza di "fisicità", che si riscontrano nella proposta di tassi molto vantaggiosi e ridotti costi di gestione.

I mutui online possono durare dai 5 ai 30 anni, tuttavia alcune banche decidono di estenderli fino a 40 o 50 anni, oltre quindi le quote di ammortamento. Inoltre, possono coprire fino all'80% del valore di un immobile ma anche in questo caso la situazione può essere diversa in altre banche che, richiedendo più garanzie, possono coprire il 100% del valore totale.

Le rate di rimborso possono essere sia a cadenza costante (ogni mese, ogni tre mesi, ogni sei mesi) o a quota fissa, oppure anche con interessi variabili e quote di ammortamento, e il fatto che si tratti di mutui online non cambia la procedura di pagamento delle rate: se per sette volte (non importa se consecutive o no) il pagamento non arriva o arriva in ritardo, si rischia la risoluzione del contratto da parte della banca.

È bene quindi ricordare che si verifica un ritardato pagamento se la rata viene pagata tra i 30 e i 180 giorni dalla scadenza: occhi aperti! Infine, cosa occorre per accendere un mutuo online? Banalmente, i propri dati anagrafici, che tipo di muto occorre (quindi la finalità), il tasso del mutuo (variabile, fisso o misto), quanto durerà il mutuo, a quanto ammonta la somma da chiedere e il valore commerciale dell'immobile. In ultimo il contratto lavorativo e lo stipendio netto percepito al mese.