La crisi danneggia qualsiasi cosa e il settore immobiliare è uno di quelli che ne risente di più: il costo delle case sembra essere diminuito ma il lavoro dei consumatori è sempre più precario. Per comprare casa, poi, è necessario rivolgersi alle banche e sulla base del calcolo della rata del mutuo da pagare scegliere quello più conveniente.

Che si scelga un mutuo dell'offerta Cariparma o uno dell'offerta Barclays, comunque, poco importa, l'importante è scegliere seguendo quelle che sono le priorità personali e le proprie possibilità economiche.

Questo infatti, è il primo principio da seguire quando si sceglie un mutuo. Secondo criterio da seguire, quello di valutare bene il taeg di riferimento: il suo valore ci indicherà effettivamente quali costi prevede il mutuo e con quali interessi dovremo restituire il debito.

Praticamente poi, ci sono delle accortezze da ricordare che potrebbero tutelarci nella stipula del contratto: chiedere una copia del contratto prima di firmarlo ci permetterà di leggerlo con calma e chiarire concetti più tecnici magari con il supporto di un notaio o di un esperto.

Fare tutte le domande del caso quando alla stipula del mutuo e chiedere, per esempio, quali siano i tempi di erogazione del prestito: in quanto tempo avrò i soldi che mi servono? Di solito l'erogazione viene effettuata dai 40 ai 50 giorni dopo la firma del contratto.

Infine, è possibile richiedere di inserire nel contratto la clausola sulla "proposta vincolata all'accettazione del mutuo", che vi darà la possibilità di recuperare l'acconto versato in caso non si ottenga il mutuo bancario.

In generale non fermarsi mai alla prima offerta ma cercare tra le varie offerte e confrontarle seguendo tutte le caratteristiche e i valori di ciascuna, per esempio utilizzando i portali di confronto tariffe online.

È possibile che serva del tempo per capire se scegliere un mutuo a tasso fisso o uno a tasso variabile e nel caso si scegliesse il secondo, sarebbe consigliabile chiedere alla banca un'analisi su come potrebbe variare il tasso in futuro e capire preventivamente che spese affronteremo nel pagamento delle rate.