Secondo alcuni analisti, la questione riguardante il mutuo sospeso sarà un vero e proprio salasso per le famiglie italiane. Ricordiamo che moltissime famiglie, negli ultimi anni, hanno usufruito della sospensione del pagamento delle rate del mutuo grazie a quello strumento pensato per le famiglie disagiate che era il "Fondo di solidarietà" per l'acquisto della prima casa. Il Fondo di solidarietà oltre a prevedere in incentivo statale per l'acquisto della prima casa, consentiva anche di congelare il mutuo per 18 mesi. In questo articolo cercheremo di capire in cosa consista questa cattiva notizia per il mutuo sospeso, soprattutto per quanto riguarda gli interessi maturati nel periodo di sospensione e che devono essere pagati.

Mutuo sospeso per 18 mesi: la questione degli gli interessi

Secondo alcuni dati forniti da Altroconsumo, il contribuente che riprenderà a pagare le rate del mutuo dopo aver usufruito della sospensione per 18 mesi, si troverà dinanzi a un vero e proprio salasso e questo per un motivo semplicissimo: se il muto era stato sospeso, lo stesso non vale per gli interessi maturati che quindi verranno richiesti al contribuente. Tra l'altro, chi ha ottenuto, grazie al fondo di solidarietà, la sospensione del mutuo, non soltanto dovrà ripagare gli interessi non versati, ma anche i cosiddetti "interessi aggiuntivi" connessi proprio alla sospensione e che non soltanto si sommano al capitale da restituire ma sono totalmente a carico del contribuente.

Mutuo sospeso per 18 mesi: ecco le cifre del fenomeno

La questione del mutuo sospeso non è da poco. Le stime che sono riportate ufficialmente parlano di più di 100mila privati che hanno usufruito di tale sospensione, il 93% a causa della perdita del lavoro (cifra che di per sé è indice delle difficoltà del nostro paese nell'uscire dalla crisi), il 4% perché è avvenuto il decesso di colui a cui è intestato il mutuo, il residuo 3% a causa del sopraggiungere di una grave disabilità. Il Fondo di solidarietà, e in questo consiste il problema, paga, nel periodo di sospensione del mutuo, soltanto una parte degli interessi, per intenderci, ecco le due casistiche principali: 1) mutuo a tasso variabile, lo Stato pagava gli interessi connessi all'indice Euribor mentre lo spread resta a carico del contribuente; 2) mutuo a tasso fisso, il contribuente deve pagare sempre lo spread più la differenza tra l'IRS della data odierna con quello del momento in cui è stato stipulato il mutuo.

Mutuo sospeso per 18 mesi: quanto costerà

Per comprendere l'entità di questi interessi aggiuntivi da versare da parte del contribuente che ha usufruito della sospensione del mutuo, possiamo fare un esempio: il signor Mario Rossi ha acceso un mutuo a tasso fisso del 5% di 75.000 euro, dopo la sospensione di 18 mesi, dovrà versare circa 2.000 euro, cifra che racchiude in sé interessi aggiuntivi e oneri di sospensione. Quello che risulta difficile è che ci possa essere un intervento governativo. All'interno del governo Letta la questione passa sotto silenzio, anche se ad avere questa batosta aggiuntiva, sono al 93% persone un anno e mezzo fa hanno perso il posto di lavoro. La crisi economica, insomma, si fa ancora sentire in maniera veemente.