Per sostenere la ripresa economica del settore dell'edilizia, per rientrare nelle direttive Ue nel settore delle energie rinnovabili, la Provincia di Milano insieme a molte banche di Credito Cooperativo (Barlassina, Binasco, Busto Garolfo e Buguggiate, Carate Brianza, Carugate, Cernusco sul Naviglio, Lesmo, Sesto San Giovanni) ha approvato una convenzione per erogare mutui fino a 50 mila euro a tasso zero ai proprietari di case e appartamenti senza ipoteche, per consentire interventi di ristrutturazione e risparmio energetico.

L'iniziativa lombarda del "Mutuo a Profitto", ossia il co-finanziamento pubblico e privato, permetterà di erogare prestiti a tassi d'interesse zero ai richiedenti. Infatti, gli interessi calcolati saranno rimborsati dalla Provincia e dalle banche convenzionate, con l'obiettivo di ottenere un risparmio energetico dei consumi nelle abitazioni, attraverso l'istallazione di nuovi impianti di riscaldamento, pannelli solari, serramenti nuovi, isolamento termico.

Gli interessati che risiedono nel comune di competenza possono fare richiesta del prestito che può arrivare fino a 50 mila euro per una durata massima di sette anni, allegando alla domanda una descrizione degli interventi di risparmio e riqualificazione energetica che si intendono eseguire, indicando dettagliatamente il budget di spesa insieme all'impresa scelta per i lavori e la quantità di energia primaria che s'intende ridurre.

I contributi concessi dalla Provincia sono cumulabili anche con altre recenti agevolazioni fiscali previste dalla Finanziaria 2007, come la detrazione d'imposta del 55% sugli interventi di risparmio e la riqualificazione energetica sui vecchi edifici. Per avere maggiori informazioni è necessario recarsi negli spazi specifici presenti in alcuni comuni di Milano oppure collegandosi sul sito online di InfoEnergia.eu.