Mutui prima casa, detrazioni fiscali Irpef per ristrutturazioni e costruzioni nel 2014 stabili al 19%: sono ufficialmente saltati i tagli previsti dalla clausola di salvaguardia che volevano una riduzione al 18% delle detrazioni sugli interessi passivi e gli oneri accessori sui mutui ipotecari. Secondo un recente studio de IlSole24Ore tali detrazioni Irpef coinvolgono oltre 3 milioni e 800 mila contribuenti, il valore delle detrazioni al 19% è stimato in 1235 milioni di euro, con un valore medio in euro per le detrazioni fiscali sui mutui della prima casa pari a 321 euro.

Le detrazioni fiscali Irpef al 19% riguardano anche ristrutturazioni e costruzioni edilizie, con la possibilità di detrazione che, lo ricordiamo, è relativa a interessi passivi e oneri accessori per i mutui ipotecari solo per la prima casa. Tutti i dettagli sulle detrazioni al 19% per ristrutturazioni e costruzioni per i mutui si possono trovare nella guida ufficiale dell'Agenzia delle Entrate intitolata "Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali".

Per molti cittadini la rinuncia alla clausola di salvaguardia con riduzione delle detrazioni rappresenta un'ottima notizia. Come da nota del Mef, infatti, "Il Governo ritiene che la sede più opportuna per esercitare l'intervento di razionalizzazione delle detrazioni […] sia la delega fiscale attualmente in approvazione in Parlamento", quindi si tornerà a lavorare sulle detrazioni, ma questo, stando a quanto dichiarato dal sottosegretario all'Economia Baretta, verrà fatto con calma ed evitando tagli lineari". Rassicuranti appare in particolare la secca dichiarazione di Baretta in cui il sottosegretario spiega che "i contribuenti possono stare tranquilli, non ci sarà nessun taglio alle detrazioni fiscali".