Agevolazioni fiscali, detrazioni Irpef su mutui e affitti nel 2014 vanno a calare: per le detrazioni fiscali Irpef al 19% sui mutui ipotecari per l'acquisto dell'abitazione principale (come per molte altre cose) si registra un calo al 18%. Più precisamente tali agevolazioni fiscali riguardano gli interessi passivi che si vanno a pagare sui mutui stipulati per l'acquisto, la costruzione ma anche il recupero della casa.

Per le detrazioni fiscali al 19% il passaggio al 18% è relativo al 2013, cioè per le tasse che si andranno poi a pagare nel 2104. Nel 2015 è previsto, similmente, un ulteriore taglio dell'1%. Di conseguenza le detrazioni fiscali Irpef al 19% riguardanti, tra le altre cose, spese sanitarie e veterinarie, di istruzione, funebri, erogazioni a società di mutuo soccorso e altro ancora, andranno a scendere, ciò sempre a meno di nuove sorprese da parte del mondo politico.

Tali cambiamenti nelle detrazioni Irpef vanno anche a interessare i canoni di locazione, studenti universitari compresi. È importante porre una particolare attenzione sulla deduzione legata gli affitti. Diventa effettiva la deduzione sul reddito imponibile dal 15 al 5% predisposta dalla Legge Fornero. Tale misura è stata bersagliata di critiche da Confedilizia, che ha parlato anche di illegittimità costituzionale. La misura è in realtà attiva dal 2013 ma è nel 2014 che andrà a incidere. Come spiegano gli esperti del portale CAF ACLI, infatti "il provvedimento è entrato in vigore già gennaio dello scorso anno, ma in pratica è dalle dichiarazioni del 2014 (relative appunto al 2013) che questo comincerà a far sentire i suoi effetti concreti".

In tema di detrazioni fiscali ricordiamo inoltre che sono stati prorogati gli sgravi del 50% su ristrutturazioni edilizie e bonus mobili e del 65% sull'Ecobonus fino al prossimo 31 dicembre 2014.