La crisi che ha investito il mercato immobiliare non accenna a placarsi. Anche per questo si è registrata una notevole flessione dei costi degli immobili. Proprio perché i prezzi delle case hanno subito questo forte calo, sembrerebbe il momento ideale per fare il grande passo e procedere all'acquisto della casa.

Di contro però bisogna fare i conti con il mutuo che invece in questo momento sembra essere diventato quasi un miraggio. Infatti le banche ne concedono sempre meno, ed inoltre a renderli sempre più alti sono gli spread che vengono applicati dalle banche. Per cui anche se quello che stiamo vivendo è un momento che si caratterizza per una forte incertezza ed instabilità a livello economico, per coloro che volessero decidere comunque di accendere un mutuo è essenziale fare la scelta più giusta.

Per cui, nonostante oggigiorno siano molto frequenti le oscillazioni del mercato, la scelta più conveniente sembra essere ancora quella di optare per un mutuo a tasso variabile. Questo soprattutto in virtù del fatto che l'Euribor è ai minimi storici e il fatto che proprio in questi giorni la Bce ha deciso di tagliare i suoi tassi di riferimento, portandoli ai minimi cioè lo 0,25%. C'è comunque chi preferisce evitare ogni rischio e decide, anche se le rate da pagare saranno più alte, per il mutuo a tasso fisso, che nell'eventualità si verificassero delle oscillazioni del mercato comunque non subirebbero alcuna variazione.

Secondo un'indagine condotta avvalendosi di portali specializzati nella comparazione delle migliori offerte di mutui attualmente disponibili sul mercato, come ad esempio Supermoney, rispetto ad ottobre le offerte di mutuo a tasso variabile più vantaggiose di novembre si registrano delle notevoli riduzioni sulle offerte con una durata maggiore. Infatti i tassi di interesse delle offerte di mutui a 25 e a 30 anni sono passati dal 2,93% al 2,73%, mentre le offerte con una durata da 35 e da 40 anni attualmente si attestano su un tasso al 2,83%, un calo dello 0,14% rispetto al mese di ottobre.

Coloro i quali invece optano per un mutuo a tasso variabile, in questo mese di novembre tra le offerte più vantaggiose c'è quella di Bnl Gruppo Paribas, con una rata mensile di 710 euro che garantisce condizioni davvero interessanti; poi c'è l'offerta di Webank.it,che non prevede costi di istruttoria e gestione, inoltre sono compresi i costi di perizia e di polizza casa. Il costo mensile della rata è di 705,16 euro; segue la proposta di Mutuo Mediolanum Freedom che propone un tasso variabile e una rata costante che consente di ottenere un risparmio senza rinunciare alla sicurezza di una rata che rimane costante durante tutto il periodo del mutuo. Infatti con Mutuo Mediolanum Freedom a tasso variabile e rata costante, le variazioni dei tassi di interesse incidono sulla durata e non sulla rata del mutuo che invece rimarrà invariata.

Per cui quando gli indici di mercato sono in rialzo la durata del mutuo si allunga, invece quando i tassi sono in ribasso la durata si riduce. Poi c'è l'offerta del Gruppo Intesa Sanpaolo, che propone ai propri clienti dei prodotti a tasso variabile dedicati ai giovani under 35. L'offerta prevede anche mutui che coprono il 100%, della cifra anche per lavoratori atipici.Questo tipo di prodotti sono pensati proprio per soggetti di età compresa tra i 18 e i 34 anni per l'acquisto della prima casa. I mutuatari devono essere residenti in Italia e alla scadenza del mutuo non devono avere superato i 75 anni d'età. In caso di mutui cointestati, tutti e due gli intestatari dovranno rispettare questi limiti di età.