Il Piano Casa del governo Letta cercherà di rilanciare il settore immobiliare e di risolvere almeno in parte l'emergenza abitativa agendo su principalmente due fronti, ovvero quello dei mutui casa e quello degli affitti (sperando che le novità fiscali relative alla Trise e all'Imu non siano troppo penalizzanti). Proprio sul secondo punto menzionato, in particolare sulla cedolare secca per gli affitti a canone concordato e sui nuovi fondi di sostegno agli inquilini per il pagamento del canone di locazione, è intervenuto Maurizio Lupi, il ministro delle Infrastrutture, al termine della conferenza Unificata.

Lupi ha confermato che dal 1° gennaio 2014 saranno attivi due nuovi fondi: il primo sarà da 100 milioni di euro e servirà per supportare i meno abbienti nel pagamento dell'affitto, mentre il secondo sarà di 40 milioni e sarà dedicato più nel dettaglio al sostegno delle morosità incolpevoli, ovvero per aiutare gli inquilini che sono sempre stati in regola col pagamento del canone di locazione ma, a causa di crisi economica, disoccupazione o simili si trovano in difficoltà.

Il ministro ha anche annunciato una bozza di decreto per un terzo fondo da quasi 18 milioni (soldi derivanti dai sequestri alla criminalità organizzata) sempre per la risoluzione di uno specifico aspetto dell'emernenza casa.

Capitolo cedolare secca per gli affitti a canone concordato: Maurizio Lupi conferma che il governo Letta è intenzionato ad abbassare sotto l'attuale 15% la quota impositiva, già fatta scendere in precedenza dal 19%.

Il ministro ha così commentato: "Questi provvedimenti sono tutti a breve respiro ma il governo opererà anche a lungo termine, naturalmente, tenendo conto delle leggi già in vigore, che non vanno dimenticate e anzi vanno applicate…[a breve] procederemo alla scrittura dei decreti insieme alle Regioni, gli enti locali e alle associazioni di settore".

Per quel che riguarda le principali novità sui mutui invece, potete informarvi dagli articoli Agevolazioni mutui giovani e precari e Garanzie mutui dalla Cassa Depositi e Prestiti.