Ristrutturare casa è senz'altro una spesa importante, soprattutto se si parla di ristrutturazione straordinaria; spesso per finanziare i lavori è necessario un mutuo: vediamo allora un confronto tra i migliori mutui ristrutturazione presenti sul mercato, sia a tasso fisso che a tasso variabile.

Ricordiamo, prima di vedere i dettagli di questo confronto, che fino al 31 dicembre 2013 sono attive le detrazioni fiscali ristrutturazione edilizia al 50%, o meglio sono disponibili per quei lavori avviati dopo il mese di giugno 2012 e che risultino pagati (con sistema tracciabile tipo un bonifico) entro appunto il 31 dicembre 2013: allora se ce ne è la possibilità conviene pagare le opere di ristrutturazione per la maggior parte possibile entro tale data, visto che per le spese sostenute in seguito le agevolazioni fiscali scenderanno, a meno di ulteriori proroghe, al 36%; per tutti i dettagli sulle tempistiche: Detrazioni ristrutturazione, l'Agenzia delle Entrate specifica. Considerate inoltre che anche sugli interessi del mutuo vi sono delle detrazioni Irpef.

Migliori mutui ristrutturazione a tasso fisso

Abbiamo impostato la ricerca, effettuata col comparatore di SuperMoney, per un mutuo da 100.000 euro garantito da un immobile dal valore di 200.000 euro con rimborso in 25 anni, domandato da un autonomo con partita Iva dal reddito mensile di 3000 euro:

  • Mutuo Webank (mutuo on line): taeg 5,14% - rata mensile da 584,58 euro
  • Mutuo tasso fisso di Ubi Banca: taeg 6,07% - rata mensile da 623,68 euro
  • Mutuo tasso fisso BPM (Popolare di Milano): taeg 6,31% - rata mensile da 635,77 euro

Migliori mutui ristrutturazione a tasso variabile

Abbiamo escluso la proposta di Banca Mediolanum perchè ad ora a condizioni promozionali, di cui potete leggere in Mutuo Riparti Italia in promozione.

Stessi parametri di ricerca del precedente confronto:

  • Mutuo Webank (mutuo on line): taeg Euribor 3 mesi + spread 2,90% + spese (totale ad oggi 3,19%) - rata mensile da 480,69 euro
  • Mutuo Sempre Light di Ubi Banca: taeg Euribor 1 mese + spread 2,90% + spese (totale ad oggi 3,20%) - rata mensile da 475,67 euro
  • Mutuo tasso variabile BPM (Banca Popolare di Milano): taeg Euribor 3 mesi + spread 2,95% + spese (totale ad oggi 3,40%) - rata mensile da 483,15 euro