In un periodo in cui i mutui sono in discesa, a volte basta sapersi muovere nel modo corretto per poter risparmiare. E, se si deve affrontare la spesa del mutuo, ci si può anche affidare ad una banca non italiana. I dati dell'Aibe (associazione delle banche estere in Italia), infatti, parlano di vantaggi maggiori nell'affidarsi ad una banca tedesca o francese. Ecco i mutui più convenienti e come richiedere un mutuo con una banca straniera.

Uno fra i più convenienti, in rapporto al Taeg, è sicuramente il mutuo offerto dalla Deutsche Bank. La banca tedesca offre un tasso variabile pari al 3,16%: i vantaggi di rivolgersi ad un ente creditizio della Germania sono sotto gli occhi di tutti, a cominciare dal basso costo di approvvigionamento del denaro. Tra i mutui a tasso variabile più convenienti ci sono anche Cariparma-Crédit Agricole e Bnl-Gruppo Bnp Paribas. Le due banche italiane, infatti, sfruttano i vantaggi delle proprietà francesi per poter offrire mutui con banca straniera molto più convenienti. Per quel che riguarda i mutui a tasso fisso le tre banche sopraccitate sono comunque affidabili, anche se con la Deutsche Bank è sempre meglio affidarsi ad un tasso variabile.

Come richiedere un mutuo con banca straniera? C'è della burocrazia aggiuntiva? A dire il vero no. Per le banche straniere possedute da enti italiani non c'è nulla di più se non la procedura standard da seguire. Tuttavia c'è un aspetto da considerare: la Sepa, area dei pagamenti elettronici, potrebbe rappresentare delle diversità a livello dei prestiti fra i 31 paesi aderenti. E' bene quindi accertarsi sul fatto che non ci sia burocrazia aggiuntiva e reperire il maggior numero di informazioni possibile prima di accendere un mutuo con una banca straniera.