Il Fondo di Solidarietà per la sospensione del mutuo casa è una iniziativa statale che consente alle famiglie in difficoltà economica di richiedere un aiuto che consiste appunto nella sospensione del pagamento della rata: vediamo allora quali sono le tempistiche per la domanda di accesso, visto che come vi abbiamo già informato qualche giorno fa sembra proprio che il Fondo non abbia liquidità sufficienti per arrivare a fine anno a causa dell'alto numero di richieste pervenute.

Ovviamente si può fare richiesta di sospensione del mutuo solo se questo è un mutuo casa acceso per l'acquisto dell'abitazione principale e se la famiglia del mutuatario versa in difficili e specifiche condizioni economiche: come dice Giulio Ascioti, dirigente della Consap (concessionaria servizi assicurativi pubblici), l'ente che materialmente gestisce il Fondo di Solidarietà sospensione mutui, la tempistica è di circa due mesi per veder interrotto il pagamento.

Infatti dopo che il richiedente ha fatto domanda presso la propria banca, questa nel giro di un mese dà la risposta, affermativa o negativa che sia: se affermativa allora dopo altri trenta giorni dalla comunicazione parte la effettiva sospensione del mutuo.

Più nel dettagli, la procedura della sospensione mutuo tramite il Fondo di solidarietà prevede che la banca abbia dieci giorni per trasmettere la documentazione relativa al caso in esame alla Consap, la quale entro quindici giorni deve dare comunicazione alla banca stessa dell'accoglimento o del rifiuto della domanda; infine la banca deve comunicare la mutuatario la risposta entro cinque giorni ed entro un mese il mutuo è sospeso.

Tenuto dunque conto dell'altissimo numero di richieste che pervengono al Fondo e le limitate risorse ancora disponibili (a meno di rifinanziamenti) occorre che chi necessita di tale aiuto si muova al più presto.