Il mercato immobiliare è in profonda crisi da parecchio tempo: vengono concessi molto meno mutui e quindi il settore delle compravendite ne risente e pare essere tornato ai livelli del 1985. Così i proprietari di casa pur di vendere le proprie abitazioni e non lasciarle vuote per troppo tempo, hanno deciso di aggiungere i benefit agli annunci immobiliari.

Pare essere questa l'ultima frontiera del mercato immobiliare: se acquisti casa ti pago l'Imu e la rata della macchina, potrebbe essere il nuovo slogan.

Di cosa si tratta, andando più nello specifico? Di veri e propri omaggi e servizi extra che mediamente si aggirano intorno al 4,5% del valore complessivo dell'immobile posto in vendita., ma possono arrivare anche al 15%. Questo quanto è emerso da una ricerca svolta dal portale Idealista, che ha analizzato e poi resi noti tutti gli annunci immobiliari con l'aggiunta di "benefit".

Quali sono gli omaggi offerti dai proprietari? Sono i più svariati si va dall'auto elettrica, alla cucina arredata, ad un weekend di prova, qualora l'abitazione posta in vendita fosse nelle zone di villeggiatura, all'Imu pagata per 5 anni, alla messa in posa del parquet, al garage compreso nel prezzo, al pagamento delle rate dell'automobile e tanto altro ancora.

In un periodo di crisi economica come quello attuale, in cui la liquidità a disposizione delle famiglie è sempre minore e le banche non erogano facilmente i mutui, a cercare di rilanciare il mercato immobiliare ci provano i proprietari più intraprendenti, stanchi di attendere i tempi migliori o che qualcosa venga fatto dall'alto.

Pare che l'idea dei benefit stia andando molto bene, sono infatti sempre più le persone che si interessano a questo tipo di annunci piuttosto che a quelli tradizionali

Vincenzo de Tommaso, responsabile ufficio studi del portale, ha dichiarato: "Nel giro di un anno l'offerta di case con regalo è più che raddoppiata, quella della promozione è una formula nuova per il mercato immobiliare che consente di distinguersi dagli altri operatori; venire incontro alle esigenze del proprio pubblico di riferimento; ma soprattutto per il proprietario evitare di svalutare l'immobile".

L'escamotage dei benefit sembra dunque funzionare, chissà cosa si dovranno inventare in futuro i proprietari di casa pur di riuscire a vendere.