Di sicuro a qualcuno è capitato di chiedersi se è possibile ottenere la sospensione delle rate del mutuo sulla casa specialmente in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo. Infatti purtroppo può capitare che le famiglie non riescano a sostenere le rate del mutuo e per questo decidano di sospenderle.

Proprio per questo motivo l'Abi, insieme al Ministero per l'Economia e 13 associazioni a difesa dei consumatori, hanno creato il progetto piano per le famiglie, iniziativa che nasce con lo scopo di dare un aiuto alle famiglie che trovandosi in difficoltà economiche sono costrette a chiedere la sospensione del mutuo sulla casa.

La richiesta per ottenere la sospensione va presentata entro il 31 marzo, il piano per le famiglie stabilisce una sospensione di 12 mesi senza alcuna spesa aggiuntiva per coloro che presentano un ritardo nei pagamenti del mutuo fino a 90 giorni consecutivi.

È possibile richiedere due diversi tipi di sospensione:quella della quota capitale (si pagano soltanto gli interessi della rata), e quella integrale della rata con applicazione del tasso di interesse che si era stabilito in sede di contratto al debito rimanente.

Il piano per le famiglie inoltre prevede che per poter ottenere la sospensione, il richiedente non deve superare i 40.000 euro annui di reddito lordo imponibile; bisogna poi dimostrare di aver subito determinate condizioni: licenziamento per giusta causa o fine del rapporto di lavoro subordinato, fine del rapporto di lavoro di agenzia,rappresentanza commerciale e altri rapporti di collaborazione,decesso o insorgere di condizioni di non autosufficienza, riduzione dell'orario di lavoro o sospensione dello stesso per un periodo di almeno 30 giorni.

Il mutuatario, per inoltrare la richiesta di sospensione, deve recarsi presso la propria banca e richiedere il modulo per la sospensione secondo il piano famiglie e allegare tutta la documentazione necessaria.

La banca a questo punto procederà con la sospensione entro 45 giorni lavorativi dal momento dell'accoglimento della richiesta e provvederà a comunicare la decisione entro 15 giorni.