Addio alla vecchia portabilità dei mutui con lo spostamento fisico cliente, notaio, banca nuova, banca vecchia: oggi tutto questo può essere realizzato online con "Mutui Connect", il nuovo servizio lanciato dall'Associazione Bancaria Italiana. È quanto stabilito dal protocollo d'intesa siglato tra Abi e Consiglio Nazionale del Notariato a Roma nel corso della terza edizione di "Credito al Credito 2012".

È stata completata l'analisi di fattibilità di una piattaforma elettronica in grado di interfacciare le banche aderenti all'iniziativa e la rete dei servizi del Consiglio Nazionale del Notariato: la prima applicazione prevista della piattaforma è appunto "Mutui Connect". Si tratta di una procedura che ha lo scopo di consentire il perfezionamento delle operazioni di portabilità dei mutui in modalità telematica con il collegamento tra banche, intermediari finanziari e notai.

I soggetti coinvolti potranno pertanto collegarsi al proprio sistema di riferimento (piattaforma ABI/ConsorzioCBI per banche e intermediari e piattaforma RUN/Notartel per i Notai) scambiandosi flussi informativi e documenti secondo un processo condiviso, in sicurezza e con piena validità giuridica.

L'iniziativa risponde certamente all'esigenza di rapidità dell'operazione di surroga su cui, tuttavia, pesano tempi eccessivamente ristretti (10 giorni di calendario) recentemente introdotti dal legislatore, che stanno rappresentando un vincolo importante al sistema della portabilità, come peraltro già segnalato al Governo e al Parlamento anche dalle Associazioni dei Consumatori.

L'utilizzo di "Mutui Connect" - sottolinea l'Abi - non comporta alcun costo per il cittadino, e trova applicazione solo dopo che il cliente abbia verificato sul mercato le migliori condizioni offerte dalle banche, acquisite le relative proposte e quando la banca subentrante abbia valutato la fattibilità dell'operazione di erogazione o di portabilità del mutuo.