La Legge di Stabilità da poco approvata dal Consiglio dei ministri comincia a far discutere e non poco. Sembra, infatti, che preveda una nuova stangata sui mutui. Andiamo a vedere di che cosa si tratta.

Innanzitutto dobbiamo dire che la legge è rivolta ai contribuenti che dichiarano un reddito superiore a 15mila euro. La questione che preme, però, è che il provvedimento è atto a ridurre il tetto massimo su cui calcolare il 19% da detrarre per i mutui: non più 4 mila ma 3mila euro. Per questo motivo l'importo massimo detraibile su un mutuo scende a 570 euro.

I calcoli sono presto fatti: batosta da 190 euro all'anno per tutti gli italiani che stanno rimborsando un mutuo prima casa in Italia (quelli con un reddito lordo superiore a 15mila euro, quindi la maggioranza). Infine, la legge, se verrà approvata dal Parlamento, prevederebbe anche un effetto retroattivo e riguarderebbe addirittura leprossime dichiarazioni, quelle relative ai redditi del 2012.