Scatta oggi, 2 aprile, l'entrata in vigore del provvedimento 2946 dell'Isvap in materia di assicurazioni sui mutui. Questo provvedimento modifica la commercializzazione delle polizze vita legate ai contratti di mutuo, andando a regolamentare il conflitto di interresse degli intermediari assicurativi, comprese le banche.

In base alle nuove disposizioni del provvedimento, che modificano modifica l'articolo 48 del Regolamento n. 5 del 16 ottobre 2006, gli istituti di credito non potranno più ricoprire allo stesso tempo il ruolo di venditori e beneficiari delle assicurazioni legate ai mutui. Fino a questo momento le banche potevano obbligare i mutuatari a sottoscrivere una polizza a garanzia del mutuo, vendendo loro dei prodotti di cui erano allo stesso tempo beneficiarie, non lasciando, quindi, alcuna libertà al cliente. Inoltre accadeva spesso che le banche imponessero anche la sottoscrizione di polizze in realtà facoltative, come condizione per l'erogazione del finanziamento.

L'Isvap, con questo provvedimento, vuole quindi garantire maggiore trasparenza nella commercializzazione delle polizze sui mutui. Tolto il doppio ruolo delle banche, infatti, il rischio di raggiri diminuisce e si possono evitare inutili rincari sulla rata del mutuo. A tutelare la posizione dei consumatori è intervenuto anche l'obbligo di presentazione di almeno due prodotti diversi dal proprio previsto dalle liberalizzazioni. La maggiore libertà di scelta lasciata al cliente, che può anche decider di sottoscrivere una polizza da lui scelta presente sul mercato, fa quindi "cadere" il monopolio delle banche per questo tipo di assicurazioni.

In attesa di veder in che modo verranno attuate le norme, per tutti coloro che riscontrano delle violazioni, il consiglio di Altroconsumo è di segnalare il fatto all'Isvap al numero 800.48661, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:30.