Dopo settimane di lavoro, l'accordo tra Abi e le imprese c'è stato e oggi è prevista la firma della moratoria su mutui e prestiti alle Pmi, per cercare di venire loro incontro in questa fase particolarmente difficile per i loro bilanci. L'appuntamento è previsto per oggi a palazzo Altieri, sede dell'Abi. A firmare il documento saranno presenti il ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, il vice ministro all'Economia, Vittorio Grilli, l'Abi, Confindustria, Rete Imprese Italia, l'Alleanza delle coop, Assoconfidi e tutte le altre associazioni di impresa.

La moratoria rappresenta un risultato importante per il mondo delle imprese, che in questo momento risentono particolarmente della morsa del credit crunch. Le difficoltà a ottenere prestiti negli ultimi mesi, infatti, è stata confermata da tutti i rapporti e le indagini di settore e a gennaio la situazione non sembra essere migliorata. Secondo i dati di Banca d'Italia si è registrata una frenata della concessione di liquidità anche dopo l'inizio dell'anno, con un tasso di crescita tendenziale delle consistenze inferiore a quello di dicembre.

Per evitare quella che è stata definita dal Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, l'"asfissia creditizia" delle imprese, la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, ha affermato: "Stiamo lavorando molto sul tema del credit crunch, la restrizione del credito è il problema più sentito dagli imprenditori, in particolare nel Mezzogiorno".

In questa direzione, la moratoria sui mutui delle imprese rappresenta una buona possibilità per molte aziende di tirare un sospiro di sollievo. Queste misure, iniziate nel 2009, sono poi state costantemente rinnovate, lasciando a circa 260mila imprese 15 miliardi di liquidità, che sono rimasti a disposizione per l'economia reale.

Nell'accordo che sarà firmato oggi si prevede saranno contenuti: la validità dell'avviso comune (per finanziamenti a medio e lungo termine) per tutto il 2012 e l'invarianza dei tassi. Sarà presente una moratoria di 12 mesi per i mutui e di sei mesi per i leasing.

La moratoria su finanziamenti e mutui delle imprese, insieme alla moratoria per i mutui per i cittadini rinnovata qualche settimana fa, rappresentano due importanti strumenti su cui stanno lavorando le banche e il Governo per cercare di evitare il credit crunch nazionale.