Il mercato delle surroghe ha registrato un calo nel terzo trimestre 2010.
A dichiararlo è Assofin, l'Associazione del Credito al Consumo e Immobiliare, evidenziando che la quota di cambi mutuo sul totale dei mutui casa è calata al 13%, rispetto al 20% del 2009.

Proprio nel biennio 2008-2009 si era vista un'esplosione di surroghe in seguito alla legge Bersani, che consente di ricontrattare le condizioni del proprio mutuo trasferendo quest'ultimo dal vecchio istituto ad un nuovo istituto che possa offrire condizioni migliori, senza che si debbano sostenere i costi notarili per l'operazione.

Ora il mercato ha subito una battuta d'arresto e le previsioni non fanno sperare un miglioramento. Secondo Assofin infatti il mercato si stabilizzerà su questi livelli, senza che si possa assistere ad un incremento delle surroghe, soprattutto perchè le ipotesi sul fronte dei tassi vedono al momento un graduale rialzo.
Gli istituti bancari si sono ormai dotati di una vasta offerta in merito ai mutui in surroga, prevedendo spesso sconti e spread vantaggiosi, condizioni che si possono valutare anche grazie ad un confronto mutui su Supermoney.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.