La BCE e la BOE hanno deciso di lasciare invariati i tassi d'interesse dei mutui che rispettivamente sono all'1% e allo 0,5%; tale mossa ha più che favorito l'ottimismo delle borse europee.

l presidente delle Banca Centrale Europea Trichet, nella conferenza stampa che segue l'annuncio dei tassi d'interesse, ha affermato di aver lasciato i tassi invariati perchè li considera a livello appropriato, si è inoltre compiaciuto della pubblicazione degli stress test delle banche alla fine del mese che contribuiranno a rendere più fiducioso i mercati.

Nel 2010, la ripresa economica sta dunque continuando anche se non è stabile ma soggetta a sbalzi. Le buone notizie arrivano anche dall'America e riguardo il mercato del lavoro: le richieste di sussidi alla disoccupazione hanno evidenziato una riduzione delle domande maggiore del previsto.

Sul mercato valutario, il cross eur/usd sta viaggiando a 1,272, in rialzo dello 0,26% dopo aver registrato massimi di 1,2702 USD. Ecco i primi risultati e rivelazioni: Bruxelles ha un vantaggio dello 0,48% avendo chiuso con un rialzo dell' 1,66% a 2455,99 punti, Zurigo ha un incremento dello 0,93% a 6155,72 punti, Parigi un vantaggio dell'1,57% a 3538,25 punti ed Amsterdam mostra un progresso dell'1,59% a 322,62 punti. Vantaggi anche per Francoforte (+0,71% a 6035,66 punti), Londra (+1,81% a 5105,45 punti) e Madrid (+0,93% a quota 10080,5).

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.