Dopo la crisi immobiliare avvenuta 3 anni fa, in America si presenta una situazione difficile registrata proprio ieri dalla Mortgage Bankers Association (MBA) e relativa alla scorsa settimana.

L'indice che misura le richieste di mutui ha infatti segnato un ribasso del 2,9% a 700,3 punti per le richieste dei mutui casa, facendo risultare questo dato come il calo peggiore avvenuto negli ultimi 13 anni; anche l'indice di acquisto è diminuito del valore del 3,1%, sfiorando il livello più basso del dicembre 1996.
Oltre a questi dati si notano leggeri aumenti del tasso di interesse trentennale e quindicennale sui mutui a tasso fisso, mentre per il tasso annuale non ci sono state variazioni.
I cali di richiesta mutui avuti per due mesi consecutivi non sono da sottovalutare. Il cittadino che vuole accendere un mutuo per l'acquisto della casa deve semplicemente orientarsi al meglio valutando tra le tante proposte offerte dal mercato. Questo è possibile effettuando dei confronti completi attraverso appositi strumenti come il sito Supermoney, che permette di comparare in modo semplice e veloce i mutui casa di quaranta banche diverse.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.