La crisi dei mutui casa nei paesi anglosassoni, che sta coinvolgendo sempre più l'Europa mediterranea con 'il caso Grecia', ha portato una significativa carenza di liquidità. Se in alcuni comparti il peggio sembra passato, la questione mutui casa rimane il problema più forte della spesa privata delle famiglie.

Nei primi mesi del 2010, le banche hanno sospeso mutui casa per 969 milioni di euro a oltre 10mila famiglie, con una quota di 66 milioni di euro del totale della liquidità concessa dall'avvio della moratoria. Inoltre, sono stati 10.281 i contratti di mutuo casa per un debito residuo di 969 milioni di euro. Il periodo di sospensione del mutuo casa consente alle famiglie di avere a disposizione un incremento, del proprio budget, in media di 6.600 euro.

Gli italiani in difficoltà grazie alla sospensione del rimborso delle rate di mutuo casa possono avere uno stop dei pagamenti per almeno 12 mesi, anche nei confronti dei clienti con ritardi fino a quasi 6 mesi consecutivi (180 giorni ). Gli utenti che vorranno richiedere la sospensione del mutuo casa devono avere un reddito imponibile fino a 40.000 euro annui e sono stati o sono alle prese con eventi particolarmente negativi e gravi, come la morte, la perdita dell'occupazione, l'insorgenza di condizioni di non autosufficienza e l'ingresso in cassa integrazione.

Per questo suggeriamo di affidarsi ad esperti. Per esempio facendo un confronto sulla sospensione del mutuo casa attraverso l'aiuto di un sito specializzato come supermoney.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento