Quando di accende un mutuo casa il cliente deve effettuare tutta una serie di operazioni, spesso costose per convalidare il finanziamento. Dopo che la richiesta è stata approvata dalla banca, è necessario corrispondere una somma per l'istruttoria della pratica - stimabile intorno ai 350 euro - e una somma per le spese di perizia - stimabile in 250 euro.

Non tutti sanno però, che quando si estingue il proprio mutuo casa è necessario pagare un notaio che cancelli l'ipoteca sull'immobile; o meglio era necessario fino a qualche tempo fa, perché oggi tale operazione è stata eliminata. Il sottosegretario allo Sviluppo Economico Stefano Saglia, ha reso noto che ammontano a 150 - 200 milioni di euro i risparmi garantiti dall'eliminazione dell'autentica notarile sulla cancellazione delle ipoteche al momento dell'estinzione dei mutui casa.

La stima è relativa al 2009 e sottolinea come il risparmio per coloro che estinguono il proprio mutuo è pari a circa 300-400 euro. La nuova norma che prevede la cancellazione di tale operazione porterà senza dubbio benefici per tutti coloro che finiscono di pagare il proprio mutuo casa.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.