Mutui al 100%: scopri tutte le info

Scopri cosa pensa la community:
Mutui 100%: scopri tutte le info | SuperMoney 5,00 su 5 in base a 1 valutazioni. 1 recensioni.
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Mutui al 100%: la guida di SuperMoney

Sottoscrivere un mutuo prima casa è sicuramente un’ottima soluzione se hai deciso di non rimanere più in affitto e desideri diventare proprietario della tua abitazione principale. Se infatti non disponi della liquidità necessaria per realizzare questo tuo progetto di vita, devi sapere che numerose sono le offerte mutui messe a tua disposizione dagli istituti di credito.

A questo proposito, devi sapere che generalmente le banche concedono finanziamenti fino all’80% del valore stimato dell’immobile. Tuttavia in alcuni casi la percentuale finanziabile può arrivare al 100%. Stiamo parlando dei cosiddetti mutui al 100%. Se sei curioso di ricevere maggiori informazioni al riguardo allora sei capitato nel posto giusto.

In questa guida gli esperti di SuperMoney cercheranno infatti di spiegarti una volta per tutte come funzionano i finanziamenti al 100 per cento. In particolare andremo ad individuare quali sono i requisiti di accesso a questa tipologia di credito e qual è il procedimento per richiederlo.

In secondo luogo, ti illustreremo chi eroga mutui al 100 prima casa e quali sono i migliori prodotti creditizi disponibili al momento sul mercato. Fatta chiarezza su questi punti procederemo infine con l’illustrarti i principali vantaggi e svantaggi legati all’accensione di un finanziamento superiore all’80% del valore stimato della proprietà immobiliare.

 

 

Come richiedere un mutuo al 100 per cento

Come anticipato, i mutui al 100 per cento sono un tipo di finanziamento che è possibile richiedere per l'acquisto della prima casa e, più in generale, di un immobile di proprietà, che arriva a coprire il 100% dell'importo totale da finanziare.

A trarre i benefici maggiori sono principalmente i giovani che, nella maggior parte dei casi, non dispongono di una liquidità sufficiente da versare come somma di anticipo per il mutuo prima casa. Grazie ai mutui 100%, le scadenze si dilatano, con un piano di ammortamento che generalmente arriva a un massimo di 30 anni.

Supponiamo, ad esempio, che il valore immobiliare dell’abitazione che vuoi comperare sia di 250.000 euro. Qualora decidessi di richiedere un finanziamento al 100%, otterrai dall’istituto di credito un finanziamento di 250.000 euro, pari cioè al 100 per 100 del Loan To Value (LTV) dell’abitazione.

Per quanto riguarda la procedura di richiesta, essa rimane pressoché la medesima di un tradizionale mutuo prima casa con copertura fino all’80%. L'unico aspetto che distingue realmente il mutuo 100% dalle altre tipologie di finanziamento è la copertura totale dell'importo, che corrisponde ad un supplemento dei costi per il richiedente e, soprattutto, ad un aumento delle garanzie che lo stesso deve obbligatoriamente fornire alla banca erogante.

Torna su

 

Finanziamenti al 100%: quali sono i requisiti richiesti?

Fatta chiarezza su cosa sia un finanziamento al 100%, è importante sottolineare che ottenere un mutuo per l’intero valore dell’immobile non è così semplice ed è necessario rispettare tutta una serie di requisiti. Per ottenere un credito al 100 per cento, come per i classici mutui prima casa, dovrai innanzitutto dimostrare di avere una stabilità lavorativa ed economica. Se quindi sei assunto con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e hai delle entrate finanziarie stabili, le probabilità di riuscire ad ottenere un finanziamento di questo tipo potrebbero infatti essere maggiori.

In secondo luogo, l’istituto di credito provvederà ad accertarsi che in passato tu non sia stato un cattivo pagatore. Ovvero verificherà che se sei stato segnalato dal CRIF per aver pagato in ritardo(o non aver pagato del tutto) le rate di un finanziamento precedente.

Oltre ad aver iscritto l’ipoteca sull’immobile oggetto del mutuo, la banca ti richiederà anche la sottoscrizione della cosiddetta polizza assicurativa fideiussoria. Stiamo parlando di una specifica assicurazione che la Banca d’Italia ha imposto agli istituti di credito per erogare questo tipo di mutuo (delibera CICR del 22/04/1995) e che copre, appunto, la parte eccedente l’80% del valore dell’immobile.

Di conseguenza, in mancanza della polizza fideiussoria nessuna banca potrà superare l’80% del valore dell’immobile ipotecato. Sarà inoltre la banca a decidere se i costi di tale polizza dovranno essere corrisposti per intero dal mutuatario al momento della stipula, oppure se farsi carico della polizza e rivalersi in seguito sul mutuatario.

Torna su

 

Quali banche erogano mutui al 100%?

I mutui al 100% sono disponibili sul mercato con tassi di interesse a regime fisso e variabile: la garanzia di una rata costante per l'intera durata di un mutuo a lungo termine rappresenta un vantaggio notevole, che assicura un’ottimale razionalizzazione delle spese e la sicurezza di non subire improvvisi rialzi del tasso. Al contrario, i mutui 100% a tasso variabile permettono all'utente di godere di indici particolarmente vantaggiosi, ma soggetti a possibili fluttuazioni del mercato finanziario, che potrebbero tradursi in un rincaro, anche “importante”, della rata del mutuo.

Fatta questa ulteriore precisazione è arrivato il momento di illustrarti quali sono gli istituti di credito che concedono questa tipologia di finanziamento. A questo proposito devi sapere che al giorno d’oggi, le banche che erogano mutui 100 per 100 sono ancora poche. Tra gli istituti che ti permettono di accendere un mutuo totale per acquisto prima casa troviamo, ad esempio Intesa Sanpaolo e Unicredit.

In particolare, Mutuo Domus di Intesa Sanpaolo permette di ottenere fino al 100 per cento del valore dell’immobile che vuoi acquistare se hai meno di 35 anni. Sempre se sei un under 35 e opti per un finanziamento a tasso fisso, potrai inoltre optare per un piano di ammortamento piuttosto ampio.

Mutuo Valori Italia Giovani è invece il mutuo 100 valore casa di Unicredit pensato per comperare una prima casa con un finanziamento al 100% se hai meno di 40 anni ed hai sottoscritto il Fondo di Garanzia per i mutui prima casa con importo non superiore a 250.000 euro.

Torna su

 

Vantaggi e svantaggi del mutuo al 100%

Come dicevamo, i mutui al 100% costituiscono una buona soluzione soprattutto per la maggior parte dei giovani che non dispongono della liquidità sufficiente per anticipare l’intero costo della proprietà da acquistare. Il grande vantaggio di questi prodotti creditizi è infatti quello di farsi finanziare dalla banca il cento per cento dell’LTV della proprietà e quindi quello di non dover versare alcuna somma in anticipo.

Il mutuo 100 per cento ha però anche i suoi svantaggi. Rappresenta infatti una forma di finanziamento particolarmente difficile da ottenere, soprattutto se il richiedente ha più di 35-40 anni di età. A sfavore di questi prodotti creditizi gioca infine il costo elevato della polizza fideiussoria obbligatoria.

Torna su

Leggi tutti i commenti


Sarebbe giusto al 100% il mutuo sarebbe per dare più possibilità alle persone a comprare casa e investire i propri soldi nella casa
06-nov-2015
Il tuo voto5